3 motivi per cui tuo figlio non dorme la notte

non dorme la notte

È un cruccio che accomuna tante neomamme e neopapà alle prese con pannolini e poppate nei primi mesi di vita del neonato. Di cosa parliamo? Ovviamente del sonno, la mancanza di una sana dormita di otto ore, che quando nasce un bambino si perde completamente.

Avere un neonato che riposa tutta la notte non è assolutamente raro, ma è una grande fortuna di cui non tutti i genitori sono graziati. Di questo tema se ne parla spesso e non si finisce mai di imparare. I motivi per cui il bambino non dorme la notte sono diversi, alcuni più affascinanti e originali altri più conosciuti. Noi ve ne sveliamo 3!

3 motivi per cui il bambino non dorme la notte

Bambini e adulti hanno un ciclo del sonno diverso

I bambini piccoli hanno un ciclo del sonno differente da quello di mamma e papà e questo è uno dei motivi per cui svegliano tante volte durante la notte. Il loro sonno subisce delle fasi, dalle più leggere alle più profonde. Nella prima fase di sonno leggero riescono a dormire solo 45 minuti, un tempo che per mamma e papà diventa motivo di agonia perché gli impedisce di riposare bene, ma che diventa importante per il bambino dato che impara a capire le sue esigenze e se ha fame, sete o si sente male.

Bambini e adulti hanno un ritmo biologico differente

Anche i ritmi tra neonato e adulto sono diversi. Il neonato, ad esempio, non conosce la differenza tra il giorno e la notte e il suo orologio biologico inizia ad assestarsi in maniera perfetta solo intorno ai cinque anni.

I bambini affrontano tappe importanti di crescita

Queste tappe incidono sul loro sonno. Se il loro cervello inizialmente è sviluppato ma non al 100 %, man mano che crescono imparano sempre di più cose nuove. Nuove abitudini ed esperienze vissute durante il giorno incidono sulle fasi del sonno. In pratica tutte le fasi di crescita che affronta durante le ore diurne si riflettono nel momento della nanna.

36 comments

  1. Anna Rita Ricciardi 31 marzo, 2017 at 08:44 Rispondi

    La prima è stata un incubo…. nottate a passeggiare e ni dormiva mai più di un paio d’ore si fila se non in braccio. Metterla nella culletta era praticamente impossibile. Per dormire un po’ la lasciavo a mio marito sul cuscino per l’allattamento…. ho cominciato a farsi tutta la notte dopo i 18 mesi quando le ho tolto il seno. Anche per questo non volevo più figli. Poi però il desiderio di darle una compagnia e da un mese è nata la sorellina che per fortuna è tutta al contrario… dorme quasi tutta la notte. Sperando che duri.

  2. Mihaela Teleptean 31 marzo, 2017 at 12:11 Rispondi

    Il primo è sempre stato un gran dormiglione.. le 10/12 ore consecutive di sonno non le cambiava per nessuna tetta al mondo!! La seconda ha 5 settimane e si sveglia 1-2 volte di notte per la tetta… per adesso!!!

  3. Valeria Deraco 31 marzo, 2017 at 17:12 Rispondi

    La prima dormiva nel lettino con un paio di risvegli x la tetta fino all’anno e mezzo..Poi ha sempre dormito. Il secondo 9 mesi di lettone..Non ci sta proprio,si sveglia spesso..Sia per l’allattamento che per contatto…
    Federica Schiavi sappi che ti odio 😘😂

Lascia un commento