“Abbraccia una mamma”, la campagna per le mamme in difficoltà

abbraccia una mamma sostegno famiglie

La Trevalli Cooperlat, Abit e Luigi Ciotti uniscono le loro forze e i loro cuori per un progetto che si impegna ad aiutare le mamme in difficoltà nella città di Torino. "Abbraccia una mamma" si proporne come un modo nuovo e intelligente per aiutare le famiglie in difficoltà non solo con generi alimentari, ma anche attraverso formazione e sostegno.

Non solo generi alimentari ma una speranza per il il futuro

Il mese di gennaio 2018 ha visto concludersi con una stretta di mano un progetto che farà felici tante mamme a Torino. Due aziende impegnate nel settore lattiero-caseareo e il Gruppo Abele suggellano un accordo di collaborazione che durerà 3 anni, tutto rivolto al sociale. Il progetto si intitola "Abbraccia una mamma" e si prefigge di aiutare 80 famiglie composte da mamma-bambino che si trovano in serie difficoltà economiche.

Una vera e propria "adozione della mamma": ciascuna mamma assistita dal progetto riceverà gratuitamente, due volte la settimana, pacchi spesa contenti appunto prodotti lattiero caseari. L'idea, però, guarda ben oltre la semplice offerta di generi alimentari come già accade in molte iniziative benefiche. Saranno anche organizzatori corsi di formazione professionale con un tutor che guiderà le mamme in modo da prepararle ad entrare nel mondo del lavoro.

Il valore aggiunto dei prodotti "Abbraccia una mamma"

"Abbraccia una mamma" pensa anche ad intrattenere i bambini, con visite in fattoria per migliorare la propria educazione alimentare e conoscere le fasi della produzione del latte. Quelli che frequenteranno il Gruppo Abele potranno anche usufruire di spazi gioco, sala merenda e bagni.

Il logo dell'iniziativa è ben visibile sui cartoni del latte e sui prodotti Abit, un logo stilizzato ma che racconta lo spirito del progetto. Abbracciare qualcuno significa accoglierlo e, contemporaneamente, aprire uno scambio di calore umano. Acquistando questi prodotti, senza sovrapprezzo, si ha la possibilità di sostenere questo progetto la cui serietà è garantita dagli organizzatori. Basti pensare che il gruppo Abele, con il suo fondatore don Ciotti, si impegna in territorio Nazionale da bel 53 anni. I prodotti con il marchio "Abbraccia una mamma", oltre ad essere di qualità, hanno un valore aggiunto che li rende doppiamente buoni.

Lascia un commento