Abiti di carta riciclata, il sogno di Mayhem

Molti di noi da bambini avranno sicuramente armeggiato con carta, colla, forbici e stoffe per confezionare stravaganti abiti alle bambole. Mayhem fa molto di più.

Grazie alla fantasia e alla voglia di fare di sua madre, la piccola Mayhem (nome di fantasia per proteggere la sua privacy) di soli 4 anni confeziona abiti di carta riciclata. Ma non si tratta di creazioni maldestre, come ci si potrebbe aspettare da una bimba di quell'età, bensì di abiti che hanno ben poco da invidiare a quelli creati dalle grandi firme delle passerelle.

La mamma racconta come è nata l'idea e come, assieme, abbiano iniziato a realizzarla, fino a sfociare in un blog, Fashion by Mayhem, dove sono raccolte tutte le foto delle creazioni.

Un'idea originale e divertente che coinvolge profondamente la bambina, ma da cui chiunque potrebbe prendere spunto per insegnare l'arte del riciclo ai propri figli. In un momento socio economico come quello che stiamo vivendo, forse imparare a non sprecare e a riutilizzare gli oggetti è la soluzione migliore, soprattutto per quanto riguarda i più piccoli.

La piccola Mayhem ha molto da insegnare ai suoi coetanei e anche a noi adulti. Vedere gli oggetti con gli occhi di un bambino potrebbe esser davvero una chiave di svolta. L'entusiasmo della piccola stilista della carta, si trasforma in graziosi abiti realizzati solo con materiali di scarto, quelli che butteremmo normalmente nella spazzatura, per intenderci. Ma lei e la sua mamma no, loro sono in grado di recuperare tutto, fino all'ultimo tovagliolino di carta.

Questa è non solo un'idea divertente, magari per passare quei pomeriggi noiosi che ci apprestiamo ad affrontare in casa quando fuori piove e non si sa mai cosa fare, ma anche un'occasione per insegnare ai più piccoli quanto sia importante saper recuperare le cose e donare loro una seconda vita.

Lascia un commento