Acque aromatizzate per bambini: gustose e dissetanti

acque aromatizzate per bambini

Soprattutto d’estate, quando la temperatura aumenta e sale il bisogno di idratazione, alternare la semplice acqua naturale, liscia, con delle bevande aromatizzate può essere una soluzione per ingolosire i piccoli ed invitarli a bere più spesso e volentieri.

Alla larga da prodotti industriali e ricchi di zuccheri e conservanti, realizzare in casa bevande sane e piacevoli è possibile.

Le acque aromatizzate, infatti, sono drink naturali, senza zuccheri aggiunti e molto freschi, facilissime da preparare in poco tempo.

Come si preparano le acque aromatizzate per bambini?

Per preparare l’acqua aromatizzata, ideale da sorseggiare a merenda o durante una pausa al mare, tutto quello che vi serve è una caraffa, una bottiglia di acqua naturale e la frutta che più vi piace: una pesca sbucciata, qualche fetta di melone, delle fettine di ananas, qualche fogliolina di menta o delle fragole, se lasciate in infusione all’interno dell’acqua per l’intera notte, la mattina avranno insaporito la bevanda.

Trascorso il tempo necessario, non vi resterà che rimuovere i tocchetti di frutta – deliziosi da mangiare a parte – e gustare le diverse varianti di acque aromatizzate.

I benefici delle acque aromatizzate per bambini

Questi drink naturalissimi e profumati, che possono sostituire i succhi di frutta a merenda o allietare il palato quando si ha sete, hanno anche delle virtù nutrizionali.

Tra i benefici delle acque aromatizzate, oltre al gusto fresco e invitante, infatti, spiccano l’apporto vitaminico – grazie alle sostanze rilasciate dalla frutta – e la presenza di sali minerali, preziosi per i bambini.

Le acque aromatizzate non hanno controindicazioni, anche se ne è suggerito un consumo moderato che non superi i 2 bicchieri al giorno, contro i 2 litri d’acqua che i piccoli dovrebbero bere in estate. Il motivo? Pur non essendoci zuccheri aggiunti, la frutta in infusione nell’acqua rilascia quelli naturalmente contenuti, aumentando l’assorbimento di glucosio da parte dei bambini.

Lascia un commento