Aiuteresti una mamma in difficoltà? L'esperimento sociale

mamme in difficoltà

In occasione della Giornata mondiale contro la povertà la Onlus "Albero per la vita" ha condotto un esperimento sociale, per valutare la solidarietà delle persone nei confronti di una mamma in difficoltà.

Ad oggi purtroppo in Italia un bambino su 8 vive in condizioni di povertà, perdendo la grande bellezza e la spensieratezza dell'infanzia.

Una mamma in difficoltà: l'esperimento sociale

L'esperimento sociale vede protagoniste Barbara e Miranda, una mamma in cerca di lavoro e la figlia. Barbara deve andare ad un colloquio di lavoro, ma non vuole portarsi la bimba dietro. Teme infatti che i titolari, apprendendo della sua condizione di mamma, non la accettino. Barbara spiega che non lavora da oltre un anno, e ha bisogno che qualcuno le guardi la bambina nell'attesa.

La reazione delle persone

Le reazioni dei passanti fermati sono state tra le più disparate. Sono arrivati diversi no, poiché le persone non capiscono la difficoltà di una mamma sola, o forse perché non vogliono prendersi una responsabilità così grande. Tuttavia molte altre persone si sono mostrate solidali, accettando di buon cuore di aiutare una mamma in difficoltà. Tu cosa avresti fatto?

25 comments

  1. Alessia Marino 18 ottobre, 2017 at 15:55 Rispondi

    Si e se devo dirlo lo ho anche già fatto ho tenuto la bimba ad una ragazza che doveva portare l’altro suo bimbo al ps ma non aveva nessuno a cui lasciare la grande e dentro l’ospedale non la facevano entrare

  2. Renata Pistritto 18 ottobre, 2017 at 22:25 Rispondi

    Che esperimento sociale è lasciare una bambina nelle mani del primo sconosciuto che si incontra? Sinceramente quelli che si rifiutano li posso capire… ma con i tempi che corrono è comprensibilissimo che qualcuno abbia delle remore… io non mi fiderei di una tizia che mi molla la creatura così su due piedi… se fossi un uomo poi non accetterei

Lascia un commento