"Allattamento materno: la strada più sicura": al via la campagna in itinere

Quando una donna sta per diventare madre viene naturalmente assalita da mille dubbi. Questo sarebbe tutto molto naturale, appunto, se non intervenissero fattori esterni quali schiere di parenti e amici, pubblicità che ti bombarda, influenze sociali e culturali. Tutto questo finisce per distogliere l'attenzione della mamma e impedirle di sintonizzarsi sullo stesso canale del suo bambino, perdendo così una bella fetta di comunicazione empatica che renderebbe tutto molto più semplice. Da qui le paure, le insicurezze e purtroppo anche tanti errori.

Nel Lazio però qualcosa si muove e non è un eufemismo. Dal 6 settembre fino all'8 maggio del 2016, infatti, prenderà il via la campagna "Allattamento materno: la strada più sicura". Si tratta di un vero e proprio percorso itinerante dove un camper con a bordo ostetriche ed esperte di allattamento volontarie girerà per il territorio dei Castelli Romani. Il punto di partenza sarà la sede de La Goccia Magica in Via Vittorio Veneto a Genzano. Da qui si snoderà un percorso fatto di tappe, consulenze gratuite e aiuti in tutte le piazze o maggiori punti di ritrovo di diversi comuni tra cui Frascati, Velletri, Marino, Albano Laziale, Genzano e fino al litorale con Pomezia e Latina.

L'iniziativa è stata messa a punto da diverse associazioni che normalmente svolgono attività d'informazione e consulenza sul territorio quali La Goccia Magica, Città delle Mamme Frascati, Chiara per i Bambini del Mondo Onlus e con la collaborazione dei partner CreAttivamenteOstetriche e Rights in Childbirth in Italy, senza dimenticare il patrocinio del Comune di Genzano, Roma e della regione Lazio.

Lungo questo percorso le mamme potranno avvicinarsi al camper e chiedere consulenza sull'allattamento o per chi ancora deve partorire sul parto stesso. Il focus è comunque sulla promozione dell'allattamento al seno, pratica che, come è noto, è caldamente sostenuta dall'OMS, dall'UNICEF e dal Piano Sanitario Nazionale. A questo proposito va ricordato che la regione Lazio, così come altre regioni, hanno inserito tra gli obiettivi con alta priorità della politica sanitaria proprio l'incentivazione dell'allattamento al seno.

Chi dunque avesse dubbi o domande, potrà recarsi in uno dei punti di sosta del camper e avvalersi gratuitamente dei preziosi consigli di tante professioniste.