Allattamento al seno: la saliva del neonato trasmette informazioni

allattamento al seno la saliva del neonato comunica

Si sa quanto sia importante l'allattamento al seno, ed ogni giorno vengono fatte nuove scoperte che pongono l'accento su questa importanza per far comprendere alle mamme quanto sia questa un'esigenza imprescindibile dal bambino. Cosa non sempre semplice e scontata, dato i pochi aiuti che le donne ricevono a riguardo e la scarsa (o sbagliata) informazione che circola.

Una delle recenti scoperte però mette in luce come il latte materno si adatti alle esigenze del bambino.

Saliva del neonato, ecco come comunica con la mamma

Il latte materno non solo si calibra sulle esigenze del bambino in base alla suzione (viene prodotto a seconda della richiesta del neonato) ma si formula anche secondo le necessità del sistema immunitario del bambino. Cosa significa? Se il piccolo ha l'influenza e ha bisogno di determinati anticorpi, verranno passati dalla mamma al bambino tramite il latte. Se invece vi è in atto un'infezione, aumenterà la concentrazione di anticorpi e leucociti così da diventare più simile al colostro.

La domanda è: come fa il sistema immunitario della mamma a sapere quali siano le reali necessità del bambino? La risposta è strabiliante: è la saliva del neonato a comunicarlo!

Come la saliva del neonato trasferisce informazioni

Mentre si allatta si creano dei vuoti e in questi vuoti la saliva del neonato penetra all'interno del capezzolo della mamma. Su di esso vi sono dei recettori, così come sulla ghiandola mammaria, che rilevano in modo preciso che vi è qualcosa di anomalo nello stato di salute del bambino. In caso di infezione, quindi, stimolano il sistema immunitario materno affinché produca un maggior numero di anticorpi specifici.

Uno straordinario esempio di come la natura funzioni perfettamente se non si interferisce.

8 comments

Lascia un commento