Altolà al sudore, con l'allume di potassio!

Le pubblicità delle volte sono davvero straordinarie, utilizzano una frase a effetto che resta impressa nella testa della gente e fa ricordare il prodotto.

In questo caso però, pur utilizzando uno slogan, l'intento è quello di presentare un prodotto per l'igiene personale che, sebbene non pubblicizzato, è assolutamente valido, total green e low cost.

Chi di noi non ha, almeno ogni tanto, qualche problemino di sudore? Niente imbarazzi, è normale emanare un odore non sempre gradevole. Delle volte però, pur lavandoci frequentemente e utilizzando prodotti anti odore, la fastidiosa e sgradevole sensazione permane. Se le abbiamo provate tutte, perché non dare fiducia anche alla natura?

Arriva proprio dalla natura un deodorante completamente ecologico, l'allume di potassio, o di rocca. Si tratta di una pietra conosciuta fin dall'antichità soprattutto per le sue proprietà emostatiche. Oggi, oltre a tutte le sue eccezionali caratteristiche, è molto apprezzato come deodorante e antibatterico. Il prodotto è assolutamente naturale, anallergico ed efficace.

Qual è la differenza coi deodoranti tradizionali? Che questi coprono gli odori, sebbene molti promettano di eliminarli, mentre l'allume di potassio, proprio grazie alla sua composizione chimica è veramente in grado di impedire la formazione dell'ambiente acido responsabile dei cattivi odori. Il segreto sta nella composizione salina di questa straordinaria pietra che inibisce la proliferazione dei batteri in modo assolutamente naturale.

In commercio si può trovare o allo stato grezzo, come pietra dunque, o come stick e spray. Per quanto riguarda lo stick, che non è altro che una pietra lavorata, basta bagnare la pelle e passarla direttamente sulla parte da deodorare.

Grande vantaggio dell'allume di potassio, oltre a non irritare la pelle, è che non unge e non lascia antiestetici aloni sui vestiti. Un altro utilizzo dell'allume di potassio è anche come lenitivo per punture di zanzare e per piccole scottature. Il costo è davvero irrisorio, meno di 5 euro per uno stick che dura diversi anni, sarebbe il caso di farci un pensierino no?

Lascia un commento