Anna Tatangelo e il suo no categorico alla maternità surrogata

anna-tatangelo-maternità-surrogata2

Anna Tatangelo, cantante di successo e mamma del piccolo Andrea (avuto dal marito Gigi D’Alessio), all'indomani dell’annuncio della nascita del figlio di Nichi Vendola e di Ed Testa, ha deciso di dire la propria in merito alla spinosa questione della maternità surrogata.  

Senza mezzi termini la cantante, scrivendo un lungo post sul proprio profilo social, si è schierata pubblicamente contro la pratica dell’utero in affitto, in quanto ritiene che essa costituisca un esempio molto negativo nei confronti delle nuove generazioni.

In particolare Anna Tatangelo Tatangelo ha scritto: “Mi chiedo quale insegnamento potremmo mai dare ai nostri figli se c'è qualcuno pronto a farli per darli via a pagamento???? Sono per un sì per le adozioni perché ci sono bambini che hanno BISOGNO di un nucleo familiare qualunque esso sia, etero o omosessuale, ma sono assolutamente per il NO alle mamme-surrogate!”.

Pur rispettando profondamente le opinioni altrui, abbiamo l'impressione, tuttavia, che la maternità surrogata sia una questione molto complessa e articolata e che il post della cantante risulti un tantino semplificativo, tendendo, per certi versi, alla banalizzazione del problema.  

8 comments

  1. Valentina Schiano 4 marzo, 2016 at 20:21 Rispondi

    Qui non si capisce che in certi casi è talmente forte il desiderio di avere un neonato tra le braccia , che si è disposti a pagare, la dove neanche con la fecondazione artificiale si riesca a realizzare questo.

  2. Valentina Ugaglia 5 marzo, 2016 at 10:17 Rispondi

    A mio parere meglio tentarle tutte per l’adozione perché l’essere genitori non è x forza fisiologico! X noi decide
    la natura e il destino! l’utero in affitto è un atto egoistico e fuori natura…mi spiace io la penso così!

Lascia un commento