Arrivare all'estate senza cellulite: missione possibile!

cellulite

Mancano 3 mesi all'inizio dell’estate: siete pronte per la prova costume?

Se la risposta è no, sappiate che siete in ottima compagnia e che c’è ancora ampia speranza per rimettersi in forma e sfoggiare un fisico perfetto tra gli ombrelloni!

Tra ritenzione idrica, grigiore dell’inverno e un po’ di buccia d’arancia la pelle del corpo può non essere al top. Nessun problema! Combattere la cellulite, anche in poco tempo, è possibile grazie alle giuste dritte.

Scopriamo insieme i 3 trucchi di bellezza da seguire da qui fino a giugno per ritrovare il naturale splendore.

1. Alimentazione

Si fa presto a dire alimentazione: la cura del corpo e del benessere passa senza dubbio da un’attenzione massima a ciò che portiamo in tavola tutti i giorni. Per combattere la ritenzione idrica e dire addio ai gonfiori eliminate tutto ciò che contiene zuccheri aggiunti, come le bevande gassate, e bevete tanta, ma tanta acqua.

Quanta? Almeno 2 litri e mezzo al giorno, facendo bene attenzione al PH sull'etichetta: per un migliore drenaggio dei liquidi questo indice non deve mai essere sotto l’8.

Ricordatevi di mangiare meno, ma più spesso – un trucco semplice è quello di usare piatti più piccoli – e di preferire frutta e verdura e cotture semplici, come quella al vapore o alla griglia.

2. Esercizio

Dopo aver imparato a mangiare meglio, è tempo di darsi una mossa. Per contrastare gli inestetismi della cellulite basta poco e, soprattutto se non siete sportive nate, l’importante è non strafare.

Il consiglio? Intervenite sulle vostre abitudini quotidiane. Preferite le scale all'ascensore, accelerate il passo durante le passeggiate, mentre lavate i denti la mattina cogliete l’occasione per fare 20 squat. La costanza paga!

3. Automassaggio

Per far risplendere la pelle è importante eliminare scorie e tossine accumulate durante l’inverno. Praticate l'automassaggio aiutandovi con delle spazzole ad hoc delicate sulla pelle ma efficaci per liberare i pori e stimolare la circolazione. Ricordatevi di eseguire la frizione in modo non troppo violento e sempre dal basso all'alto.

Lascia un commento