In arrivo un nuovo vaccino contro la poliomielite

Il vaccino anti-polio cambia formulazione: l'obiettivo è di colpire i due ceppi virali rimanenti e annientare definitivamente la malattia.

Poliomielite: sconfitta ma non del tutto

La poliomielite, chiamata anche polio o paralisi infantile, è una patologia virale acuta e molto contagiosa, provocata dal poliovirus e facilmente trasmissibile per via oro-fecale. Sebbene in una percentuale bassa, quando il virus della polio s'insinua nella circolazione sanguigna può indurre alla paralisi e anche alla morte.

Grazie alla vaccinazione, questa devastante malattia è scomparsa quasi ovunque, ma nel mondo esistono ancora delle aree scoperte e i dati sono veramente preoccupanti.

Nel 2015, infatti, i casi di poliomielite sono stati 74 in tutto il mondo, concentrati principalmente in Pakistan, Afghanistan e in Siria. Stando agli ultimi dati, infatti, le zone devastate dalla guerra sono anche le più soggette al propagarsi della poliomelite perché lo Stato Islamico, colpendo i presidi ospedalieri, uccide anche medici e infermieri che si occupano di somministrare i vaccini sul territorio.

Colpire i due ceppi restanti del virus

La lotta alla poliomielite, dunque, non è ancora terminata come sembrava ma di sicuro sta per giungere alle sue battute finali. La comunità medico-scientifica globale, infatti, ha unito le proprie forze per realizzare un nuovo e più potente vaccino, attualmente disponibile in 155 nazioni, in grado di annientare una volta per sempre i due ceppi restanti del poliovirus: il PV1 e il PV3. Il PV2, un tempo ritenuto il più aggressivo, è definitivamente scomparso e pertanto non sarà più contenuto nel nuovo vaccino.

La sostituzione integrale dei vecchi vaccini interesserà non solo i Paesi in via di sviluppo, ma anche stati più industrializzati come il Messico e la Russia.

Tuttavia, in attesa che sia disponibile il nuovo vaccino, tra circa 18 mesi, sono state create delle scorte di 100 milioni di dosi di un'altra vaccinazione, mirata a debellare un ritorno eventuale del PV2.

43 comments

  1. Emanuela Gulisano 20 dicembre, 2016 at 11:16 Rispondi

    ” mamma che stress sti vaccini” ….. Ma se tuo figlio venisse colpito da poliomielite con conseguenze pesanti??? Non credo proprio parleresti cosi … Ma Grazie a Dio che noi possiamo vaccinare i nostri figli e preservarli da malattie o strascichi di malattie che in altri paesi ammazzano povere creature …

    • Ginevra Scotti 20 dicembre, 2016 at 19:37 Rispondi

      La vedo molto come bufala, visto che il poliovirus tipo 3 è già eradicato dal pianeta e il poliovirus tipo 2 verrà probabilmente confermato eradicato per il 2018. Il poliovirus tipo WPV1 presenta solo poche decine di casi tra Pakistan e Afghanistan. IPV usato da noi a virus uccisi verrà presto usato anche nel terzo mondo al posto del OPV a virus vivi attenuati che si usava fino al 2000 anche da noi. Per informazioni certificate OMS sulla poliomielite con monitoraggio settimanale http://www.polioeradication.org
      Casomai nessun nuovo e potente vaccino ma uno che non conterra più il WPV 3.
      Magari citare fonti non sarebbe male

    • Ginevra Scotti 20 dicembre, 2016 at 17:58 Rispondi

      La vedo molto come bufala, visto che il poliovirus tipo 3 è già eradicato dal pianeta e il poliovirus tipo 2 verrà probabilmente confermato eradicato per il 2018. Il poliovirus tipo WPV1 presenta solo poche decine di casi tra Pakistan e Afghanistan. IPV usato da noi a virus uccisi verrà presto usato anche nel terzo mondo al posto del OPV a virus vivi attenuati che si usava fino al 2000 anche da noi. Per informazioni certificate OMS sulla poliomielite con monitoraggio settimanale http://www.polioeradication.org
      Casomai nessun nuovo e potente vaccino ma uno che non conterra più il WPV 3.
      Magari citare fonti non sarebbe male

  2. Davide Collavini 20 dicembre, 2016 at 15:10 Rispondi

    La vedo molto come bufala, visto che il poliovirus tipo 3 è già eradicato dal pianeta e il poliovirus tipo 2 verrà probabilmente confermato eradicato per il 2018. Il poliovirus tipo WPV1 presenta solo poche decine di casi tra Pakistan e Afghanistan. IPV usato da noi a virus uccisi verrà presto usato anche nel terzo mondo al posto del OPV a virus vivi attenuati che si usava fino al 2000 anche da noi. Per informazioni certificate OMS sulla poliomielite con monitoraggio settimanale http://www.polioeradication.org
    Casomai nessun nuovo e potente vaccino ma uno che non conterra più il WPV 3.
    Magari citare fonti non sarebbe male

  3. Fabrizia Veneziale 20 dicembre, 2016 at 19:29 Rispondi

    meglio non leggere….debelliamo i vaccini si….complimenti……tanti studi buttati nel cesso da voi……i vaccini hanno salvato tantissime vite invece… cmq per la cronaca anche la tachipirina può fare molto male e causare danni,dunque?non usiamo neanche più quella?non curiamo neanche più la febbre?!?!

Lascia un commento