A Baltimora, aspettare il pullman non è mai stato così divertente

La stagione autunnale è ormai arrivata e, come ogni anno, inquinamento e traffico la faranno da padroni non solo sulle strade, ma anche nelle cronache delle varie realtà locali: immancabile il dibattito sulle piste ciclabili, così come sui mezzi pubblici.

Su questi ultimi, non mancheranno considerazioni sul loro sovraffollamento, sulla scarsità delle corse e dei costi troppi cari per il rapporto qualità/prezzo: critiche inappuntabili, sicuramente, ma verrà sottovalutata una questione non meno importante, quella che riguarda le condizioni delle fermate.

Per chi di noi ha dimestichezza con i mezzi pubblici, ben sa' che poche fermate hanno una pensilina che protegga chi aspetta dalla pioggia e una panchina per sedersi. Per anziani, donne in gravidanza ma anche per chi viaggia con bambini, attendere il proprio autobus diviene una mezza sofferenza.

Cosa che, invece, da un po' di tempo a questa parte, non è a Baltimora, città nel Maryland (States), nel quartiere Highlandtown.

Qui, il collettivo artistico madrileno "mmmm..." ha installato una pensilina che, oltre a essere originale, non passa certo inosservata: una struttura composta da tre lettere (B U S), realizzate in legno e acciaio, delle dimensioni (ciascuna lettera) di 4,5 metri di altezza per 2 metri di larghezza.

Attendere l'autobus sarà quanto mai piacevole: la struttura è studiata per dare sufficiente spazio per chi vuole sedersi (e anche sdraiarsi), per chi ha bisogno di riparasi dalla pioggia e dal sole e non manca di distrarre i bambini che si divertono un mondo, salendo sulle lettere.

L'idea, oltre a essere innovativa, è anche bella a vedersi: chissà che anche qualche nostrana amministrazione pensi di adottarla in occasione di un bel restyling urbano...

Lascia un commento