Bambini a scuola fino a 30 giugno: la petizione delle mamme

C’è una petizione che gira online in questi giorni: l’ha lanciata una mamma di Pavullo, Alberta Alessi, 32 anni, tre figli, di professione logopedista. E chiede che le scuole primarie restino aperte almeno fino alla fine di giugno: come succede anche per la scuola dell’infanzia.

Il tutto nasce da una legittima preoccupazione: dove mettere i bambini d’estate quando le scuole sono chiuse? Trovare la soluzione, per una famiglia, può essere davvero costoso. Un campo estivo può arrivare a costare anche 500 euro al mese: e nell'economia di una famiglia è davvero tanto.

C’è da dire però che qualcosa si sta muovendo. Infatti il Ministro Giannini ha già proposto che in alcune grandi città si possa prolungare la presenza dei bambini a scuola, con attività più leggere, fino al primo luglio.

Del resto siamo solo noi, in Europa, ad avere vacanze così lunghe: una grande gioia per i piccoli, un po’ meno grande per i genitori. Chissà cosa cambierà?

E voi cosa ne pensate?

113 comments

  1. Mirella Cuccureddu 16 maggio, 2016 at 14:22 Rispondi

    Assolutamente no!!!!già adesso non ne hanno più voglia figuriamoci arrivare al 30 giugno!!!chi ha questo tipo di problema sono i genitori che lavorano e non vorrebbero spendere soldi per tenere i figli occupati in qualche altro modo ma non si vergognano???

  2. Sara Papasidero 16 maggio, 2016 at 14:41 Rispondi

    Io invece sono d’accordo.. Si possono fare attività più soft, organizzare giornate in piscina e degli orari per fare i compiti delle vacanze.. Per i genitori che lavorano i due mesi e mezzo estivi sono un problema, non avendo abbastanza soldi per mandarli ai centri estivi o per stare a casa da lavoro. E non tutti hanno i nonni a disposizione, per cui, ben venga..

  3. Antonella Guadagno 16 maggio, 2016 at 14:57 Rispondi

    Gli insegnanti dovrebbero lavorare fino a luglio… come tutti i lavoratori… e poi a scuola si va anche x divertirsi soprattutto x il periodo estivi così non saranno stanchi… ma poi stanchi x cosa?!?! I genitori che lavorano tutto l anno cosa dovrebbero fare, pagare qualcuno x mantenerli… soprattutto x chi non ha i nonni…

  4. Bettina Marino 16 maggio, 2016 at 15:21 Rispondi

    In disaccordo completo…. I bambini sono stanchi… Le aule assolate…. Non adatte all’intenso caldo estivo…. Chi lavora e non può contare sui nonni può sempre trovare un’alternativa…. Ludoteche, grest, baby sitter…..

  5. Laura Fulcheri 17 maggio, 2016 at 08:06 Rispondi

    Ma i bambini hanno anche bisogno di distrarsi e giocare i estate
    Fino a fine giugno o fine luglio come ho letto da qualcuna è tanto
    Ci sono i classici estate ragazzi o centri ricreativi

  6. Manukhalid Manukhalid 17 maggio, 2016 at 08:26 Rispondi

    Ma è ovvio che non sono dei pesi Ma scusate ma chi ha detto questo? ma perché se qualcuno la pensa diversamente ecco ke accuse “allora non fate figli ” ma che ragionamento del cavolo! ma scusate io non posso permettermi d8 lasciare il lavoro e stare a casa perché sw no con 1 stipendio non campiamo, ovviamente non posso prendermi 3 mesi di ferie e i centri estivi hanno dei prezzi assurdi! io ho la fortuna di avere mia mamma che mi aiuta ma i primi anni non era possibile, ma quindi secondo voi, genitori meravigliosamente bravi più di noi, dove dovrei lasciare mio figlio?! certo atteggiamenti mi fanno davvero imbestialire, questa saccenza da prime della classe ! tante mamme come me qui si fanno il chiulo quadrato lavorando per la famiglia e sentirci accusate di essere egoiste non è sicuramente una cosa bella! fortunate voi che potete permettervi di non lavorare e poi mi bella questa “la scuola non è un parcheggio” e poi dopo scrivono “esistono i campi estivi” ah quello invece non è più parcheggio!! io vivo in un paese che dovrebbe essere civile e quindi non devo essere messa nella condizione di scegliere se fare figli o lavorare!! nella maggior parte dei paesi europei lo stato passa dei bei soldini per i figli e 8n quel modo i genitori possono tranquillamente portarli in un centro estivo ! si sta facendo un processo alle intenzioni per di più su una richiesta di si e no 15 giorni, un pochino di solidarietà tra genitori non guasterebbe anche se non si è d’accordo !!

    • Manukhalid Manukhalid 17 maggio, 2016 at 09:02 Rispondi

      Perché probabilmente spero ancora ingenuamente che anche il mio paese possa migliorare! se avessi ancora 20 anni ti assicuro che lo farei ma andare all’estero lasciando tutto e avendo anche un figlio non è sicuramente una scelta Buona! io non sto sempre a lamentarmi per indole sono proprio l’opposto, ma sinceramente sentirmi dire che se non sapevo dove lasciare i figli non dovevo farli mi fa un attimo girare! probabilmente 15 giorni non cambierebbero nulla ma è chiaro che non possiamo pretendere di lasciare aperta una scuola 12 mesi l’anno! ma direi che 15 giorni se non cambiano la vita a me non la cambiano neanche agli insegnanti! o sbaglio?

    • Laura Fulcheri 17 maggio, 2016 at 11:07 Rispondi

      Io non ti ho detto di non fare figli prima di tutto
      Certo non cambiano la vita agli insegnanti ma nn sono loro che decidono bensì il ministero, qua in Italia funziona così
      Poi tre mesi di vacanza ci sono sempre stati e i genitori han sempre lavorato solo che ora le alternative non si vogliono vedere
      Io lavoro in una scuola privata /centro culturale che offre estate bimbi a €20 a settimana esclusi i prezzi per la piscina e/ o le gite e non è tanto
      Come ci sono qua ci Son da altre parti

    • Manukhalid Manukhalid 17 maggio, 2016 at 13:11 Rispondi

      Non dicevo a te so che non lo hai detto tu, mi riferivo ai commenti giù, quello che mi ha fatto arrabbiare è stato quello, il puntare il dito dicendo che se non si sa dove lasciarli non si fanno i figli mi ha fatto arrabbiare..posso essere d’accordo con te sulle opportunità però è anche vero che dipende dove vivi, le grandi città offrono sicuramente..comunque ovviamente non era riferito a te ci mancherebbe

  7. Teresa Cuomo 17 maggio, 2016 at 17:48 Rispondi

    Io nn sono d’accordo per niente ci farei stare lei chiusa al caldo e seduta in una classe di 20 e più bambini. .. già ora nn ce la fanno più figuriamoci fino a fine Giugno

  8. Laura Ferri 17 maggio, 2016 at 21:54 Rispondi

    Scusate io nn sono d’accordo… petizione con scuole aperte… e gratuite centri estivi da subito… la mia bimba fa la seconda elementare ed è veramente stanca… quando si lavora bene durante l’anno su è stanchi…

Lascia un commento