Bike washing machine: dimagrisci lavando i panni!

Qual è il sogno di una buona parte delle donne? Esatto, dimagrire. E se fosse possibile unire questo desiderio a quello di vedere diminuire le cifre della bolletta della luce?

Fantascienza? No, una favolosa realtà sviluppata alla Dalian Nationalities University, in Cina, da alcuni studenti tra cui: Di Fang, Xiaoyu Gao Xueyi Wang, Li Huan. Ancora si tratta di un prototipo, ma c'è da giurare che una volta immesso sul mercato farà furore.

La bike washing machine: pedali, dimagrisci e lavi i vestiti!

L'idea non è certo nuova, infatti, nel 2009 era stato Dave Askins, nel Michigan, a inventare una bici lavapanni, ma il modello dei cinesi è sicuramente un passo avanti. Compatta quanto basta e comoda, la bike washing machine funziona grazie al movimento dei pedali.

Basta sedersi in sella e iniziare a pedalare per tenersi in forma e al contempo lavare il bucato in modo ecologico, o comunque a bassissimo impatto. L'idea è interessante perché permetterebbe non solo di rispettare l'ambiente, ma anche di abbattere i costi delle utenze domestiche, almeno per quanto riguarda la bolletta della corrente elettrica. 

Il funzionamento è elementare: al posto della ruota anteriore si trova un cestello di piccole dimensioni dove caricare il bucato, ovviamente scordatevi di infilare il piumone matrimoniale, ma per un piccolo bucato i risultati sono garantiti! E poi, vogliamo mettere i benefici per il nostro corpo? Addio rotolini di grasso e manigliette dell'amore, venti minuti di bike washing machine e avremo addominali segnati e bucato lavato.

Ma non è tutto, perché questa speciale bici è dotata di batteria che viene caricata durante la pedalata. L'energia accumulata può essere così utilizzata anche in un secondo momento. Insomma, ecologica e amica delle casalinghe disperate, ma attenzione, la centrifuga potrebbe richiedere un bel po' di energia!

E per un bucato davvero green perché non provare a usare il percarbonato e l'acido citrico? Da alternare ai classici detersivi per rispettare l'ambiente e, ovviamente, anche le tasche!

Lascia un commento