L'iniziativa dei carcerati per i bambini delle scuole materne

carcerati coperte bambini scuola

Impegnarsi in attività utili e a scopi sociali è una delle prerogative per il recupero dei detenuti. Ecco perché a Bassano si è deciso di intervenire proprio con l'aiuto dei carcerati, per andare incontro alle necessità dei bambini di una scuola dell'infanzia. I detenuti della casa circondariale di Vicenza hanno realizzato con questo scopo, 15 coperte confezionate, tutte da destinare agli alunni della scuola dell'infanzia. Le coperte per la scuola materna sono state realizzate attraverso il laboratorio di cucito del carcere di Vicenza. Un gesto molto significativo perché saranno utilizzate per il riposo dei bambini e per venire incontro alle necessità delle famiglie più indigenti.

L'iniziativa dal carcere di Vicenza

Il pacco contenente le coperte per i bambini è stato donato mercoledì mattina nella dalla casa circondariale di Vicenza alla scuola elementare e subito si sono avuti i momenti di forte commozione. Il capogruppo del plesso ha accolto positivamente questo dono che rappresenta anche un riscatto di natura umana e sociale.

Si è dato il via a questo laboratorio sartoriale che viene portato avanti ogni venerdì pomeriggio in carcere: un gruppo di detenuti ha avuto l'opportunità di imparare l'arte del cucito e quindi ha dato il via all'iniziativa ed al progetto denominato "Un filo che unisce".

L'iniziativa si è svolta a beneficio dei bambini della scuola "Monumento ai caduti" di Bassano, scelta per la sua multietnicità.

Lascia un commento