Chime for Change, per le donne di tutto il mondo

Istruzione, salute, giustizia per ogni ragazza, ogni donna, ovunque. Perché nessuno di noi può andare avanti se la metà di noi è rimasta indietro”.

Con queste parole si apre l’home page di Chime for Change, una campagna solidale e globale che vuole richiamare, unire e amplificare le voci di coloro che “gridano” a sostegno delle donne, ragazze e bambine di tutto il mondo per offrire la possibilità di una vita migliore.

Fondata da Gucci e co-fondata da Beyoncé, Salma Hayek e Frida Giannini, Chime for Change promuove il diritto all’Istruzione, alla Salute e alla Giustizia per donne e ragazze, soprattutto in quei paesi in cui mancano tutele a livello sociale e legale. Ha un approccio innovativo di raccolta fondi e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, basato sulle storie di donne forti, di quelle donne che, ovunque, vogliono il cambiamento. Grazie all’aiuto concreto dei donatori e dei sostenitori, sono stati finanziati circa 300 progetti in più di 80 paesi.

In più, il 1° giugno 2013, l’impegno delle artiste e cantanti coinvolte (tra cui Beyoncé, Jennifer Lopez e Laura Pausini), ha dato luogo a un evento unico a Londra: The Sound of Change Live, un concerto mondiale a cui hanno partecipato milioni di persone. In questo modo, acquistando il biglietto, si poteva devolvere l’intero incasso a un progetto a favore dei diritti delle donne, sostenuto da Chime for Change.

I progetti sostenuti da Chime for Change sono molti e di vario genere: salute, educazione, giustizia. Si tratta di campagne eterogenee, volte a migliorare la vita delle donne: combattere la malnutrizione infantile, dare aiuto a giovani mamme minorenni, sostenere donne volenterose a diventare imprenditrici e così via.

“Chime for Change racconta storie di donne e ragazze che si sono rialzate per cercare giustizia e costruire la pace. Donne che combattono con saggezza e coraggio le tradizioni oppressive che cercano di tenerle prigioniere. […] Queste donne stanno scrivendo un nuovo capitolo per l’umanità fatto di amore e speranza”.

Lascia un commento