Come creare una pigotta da donare all'Unicef

Chi di noi non sa cosa sono le Pigotte dell'Unicef? Le pigotte sono delle bellissime bamboline di pezza diventate negli ultimi anni il simbolo di una delle più fortunate e belle campagne dell’Unicef.

Adottare una pigotta, infatti, significa aiutare l’organizzazione umanitaria a salvare la vita a migliaia di bambini nei paesi in via di sviluppo. Ma le pigotte, oltre ad essere acquistate, possono anche essere donate all’Unicef. Come? Realizza la tua pigotta a casa, insieme ai tuoi bambini e poi donala al comitato Unicef più vicino a casa tua che provvederà a darla in “adozione”.

pigotte-2

Realizzare una pigotta in casa è facile e veloce, basta seguire le nostre istruzioni.

 

Per realizzare la tua pigotta Unicef ti occorreranno:

-   cartamodello scaricabile sul sito Unicef

-   stoffa bianca, marrone, gialla o rosa per il corpo

-   ovatta per l’imbottitura

-   stoffa colorata e passamaneria per il vestito

-   lana  colorata per i capelli

-   pennarelli per stoffa per disegnare il viso

-   ago e filo

-   forbici

 

STEP I

Inizia subito scaricando il cartamodello dal sito e disegnando la sagoma della bambola sul tessuto per il corpo piegato in due, fino ad un massimo di 50 cm di altezza. Ritaglia il disegno in modo da ottenere due sagome uguali, lasciando un po’ di margine per l’imbastitura.

STEP II

Imbastisci cucendo lungo i bordi lasciando un’apertura sul fianco che servirà per rivoltare la stoffa una volta cucita e per inserire l’imbottitura. Cucina a macchina o con l’ago lungo l’imbastitura e poi rivolta la stoffa dalla parte giusta.

STEP III

Imbottisci la bambola con l’ovatta e poi chiudi l’apertura con dei punti nascosti. Con ago e filo cuci in prossimità di gambe e braccia per renderle mobili. Bene il corpo è pronto.

STEP IV

Cuci un vestitino su misura, personalizzandolo come preferisci. Vesti così la tua pigotta.

STEP V

La tua bambola è quasi finita. Adesso disegna gli occhi il naso e la bocca con i pennarelli per stoffa. Taglia dei fili di lana della stessa lunghezza e poi legali insieme al centro per creare delle ciocche. Con l’aiuto della colla a caldo attacca le ciocche di capelli sulla testa della bambola.

 

La vostra pigotta è pronta, datele un nome e poi annotatelo sulla sua carta d’identità. La pigotta che realizzerai insieme ai tuoi bambini, infatti, sarà accompagnata da una vera e propria carta di identità e da una cartolina con cui i ‘genitori adottivi’ ti comunicheranno di averla adottata.

Non è una bellissima iniziativa? Allora che aspetti? Vai sul sito dell’Unicef, scarica il cartamodello e inizia a creare la tua pigotta.

 

Lascia un commento