Cambio armadio senza paura: i nostri consigli

organizzare il cambio armadi

La nuova stagione è alle porte: è tempo di fare il cambio armadio e di organizzare abiti e accessori per voi e per i piccoli.

Non fatevi abbattere dall’idea della fatica e del caos: fare il cambio armadio può essere un’ottima opportunità per mettere ordine fuori e dentro di voi!

Ecco qualche consiglio per gestire al meglio il temutissimo momento del cambio armadio.

cambio armadio mamme

Quando fare il cambio armadio?

Prima regola: non farsi sorprendere dall’arrivo delle stagioni.

Il freddo repentino o il caldo improvviso non aspettano: organizzate il momento del cambio armadio con almeno 2 settimane di anticipo rispetto all’avvio ufficiale della prossima stagione.

Per fare il cambio armadio mettete in conto almeno un intero pomeriggio di lavoro. Non poco, considerando i mille impegni di una mamma!

Per questo motivo, organizzate il cambio armadio approfittando di un momento di assenza del piccolo (a scuola, all’asilo o con i nonni).

E se proprio non riuscite a ritagliarvi un momento di privacy, estendete l’invito ad un’altra mamma e al suo piccolo: trasformate il cambio armadio in un momento di divertimento e di aiuto tra mamme, mentre i bambini giocheranno insieme. E quando verrà il momento del cambio armadio dell’amica mamma aiutante, sarà il vostro turno ricambiare!

quando fare cambio armadio

Cambio armadio: cosa buttare?

I bambini crescono in fretta, per questo motivo il cambio armadio può trasformarsi in una straordinaria occasione per fare piazza pulita di ciò che al bambino non serve più.

Niente sentimentalismi: fatevi guidare dal pragmatismo.

Quel che serve davvero va messo bene in evidenza all’interno dell’armadio e dei cassetti, mentre quello che il vostro bambino non indosserà nella prossima stagione va archiviato: selezionate già quello che non andrà più bene l’anno prossimo e fate sacchetti da regalare a enti di beneficienza.

E per le mamme più smart, perché non organizzare uno swap party proprio in occasione del cambio armadio di tutte le amiche con figli del vostro gruppo? Sarà un evento utile per rimpiazzare i capi di cui avete bisogno e cedere i vostri inutilizzati, il tutto senza spendere un euro!

swap party cambio armadio

Come organizzare cambio armadio

Se avete poco spazio in casa, prima di iniziare il cambio armadio organizzatevi con delle scatole colorate – magari facendole decorare proprio ai bambini per tenerli impegnati mentre voi piegate e archiviate gli abiti – sia in cartone che in stoffa: i vantaggi di usare scatole in tessuto sono quelli di non stropicciare i vestiti e di facilitare l’archiviazione anche in spazi piccoli e irregolari.

Per trovare subito al primo colpo quello che vi serve, non archiviate i capi alla rinfusa, ma ricordatevi di etichettare scatole e buste indicando la stagione di riferimento e la taglia degli indumenti presenti all’interno.

Lo stesso ragionamento vale anche per gli accessori: catalogate i piccoli oggetti per stagione e taglia, in modo che al momento del bisogno non diventino pressoché introvabili!

cambio armadio consigli mamme

Cambio armadio: i consigli utili alle mamme

Durante il cambio armadio ricordatevi di lasciare a portata di mano qualche capo “fuori stagione” per improvvisate meteo: un maglioncino più pesante per le serate fresche d’estate o un paio di calzoncini corti per una calda serata d’inizio autunno.

Se il vostro piccolo ha superato i 3 anni, approfittate del cambio armadio per renderlo autonomo nell’atto della vestizione. Posizionate i vestiti di uso quotidiano sopra mensole e in cassetti accessibili a loro. In questo modo potranno iniziare a vestirsi da soli ed a scegliere in libertà il look. Fate attenzione, però, a non esagerare con la quantità di abbigliamento a disposizione: meglio pochi capi, per ogni categoria (3 t-shirt, 3 felpe, 3 pantaloni) e niente abiti speciali o da cerimonia ad altezza bimbo per non confonderli!

cambio armadio vestirsi da soli

Lascia un commento