Cosa fare quando il gioco preferito del bimbo è smarrito

giocattolo perso cosa fare

Tutti ne hanno avuto uno da bambini e molti lo ricordano ancora con grande nostalgia: si tratta del cosiddetto oggetto transizionale, che aiuta i bambini molto piccoli ad affrontare situazioni poco gradevoli e distacchi bruschi. Gli oggetti transizionali (che possono essere di qualsiasi tipo come una bambola, un orsacchiotto, un peluche) sono un'ancora di salvezza per i bimbi che gli attribuiscono un significato quasi materno. Molto spesso le mamme li utilizzano infatti per calmare i propri pargoli in un momento di particolare disagio.

È per questa ragione che quando questo oggetto viene perduto, sia la mamma che il bambino ne risentono fortemente. Ecco cosa fare in questi casi.

Giocattoli smarriti: come comportarsi

Potrebbe sembrare una tragedia, ma in realtà non è affatto così. Per alcune mamme, il fatto che il proprio piccolo abbia perso il proprio gioco preferito significa trascorrere giorni e notti insonni per calmare la propria prole. In verità però ci sono degli atteggiamenti piuttosto efficaci che è possibile mettere in pratica in tali circostanze.

La prima cosa da fare consiste nel restare calmi e fare mente locale su dove il bimbo possa aver lasciato il proprio gioco: se non ci si è mossi da casa non sarà difficile trovarlo, mentre se si è fuori il compito sarà più complicato ma non impossibile. Al bambino bisogna sempre dire la verità e non caricarlo di bugie, che non farebbero altro che aumentare le sue aspettative e la sua delusione: meglio essere sempre sinceri.

Giocattoli smarriti: rassicurare il bambino

Quando il bimbo apprenderà la notizia del giocattolo smarrito, sicuramente non la prenderà bene. Pertanto bisogna essere preparati a questa evenienza e cercare di rassicurare il piccolo nel migliore dei modi. Tante coccole e abbracci sono la soluzione ideale per aiutarlo a superare più in fretta questo brutto dispiacere.

Nel caso in cui il gioco preferito del proprio bambino non si dovesse più ritrovare è importante non cercare di sostituirlo con uno esattamente identico, in quanto potrebbe accorgersene. Piuttosto è consigliabile cercare di trovargli un nuovo gioco del cuore, magari introducendo gradualmente qualche pupazzo o qualche peluche che possono fare al caso suo.

Non preoccupatevi se vostro figlio mostra un interesse eccessivo per un oggetto: si tratta infatti di una fase di crescita senza dubbio normale e soprattutto transitoria. Per questo motivo bisogna rispettare i suoi tempi e lasciare che la crescita faccia il suo corso senza forzarlo in alcun modo.

Lascia un commento