Cristiana Capotondi: no ai ritocchi, mi tengo le mie rughe!

Cristiana Capotondi dice no al ritocchino: ora a 35 anni e anche per il futuro preferisce apprezzare le sue rughe come un segno del tempo che passa piuttosto che cancellarle in nome di una perenne giovinezza.

Un punto di vista opposto a quello di Simona Izzo, che ultimamente ha portato sotto i riflettori televisivi una faccia completamente nuova, quasi irriconoscibile. E a scatenato battute, sarcasmi e polemiche.

Ma è giusto o meno che una donna (e ovviamente anche un uomo) debba sentirsi l’obbligo di stravolgere completamente i propri lineamenti per mettere un freno al tempo che passa, magari a causa della pressione di una società che ci vuole sempre più giovani e più belli?

Oppure abbiamo il diritto di tenerci le nostre rughe e le nostre imperfezioni? Sono domande interessanti, alle quali ognuna di noi risponde in maniera diversa, come vediamo hanno fatto Cristiana Capotondi e Simona Izzo.

Ma voi, cosa fareste: ve lo regalereste un ritocchino, magari tra qualche anno, o guai a chi tocca i vostri ricordi?

3 comments

  1. Stella Rossa 27 gennaio, 2016 at 11:46 Rispondi

    Quelle della capotondi sono rughe di espressione quella della Izzo segni del tempo. Io sono favorevole al ritocchino senza esagerazioni. Sempre potendoselo permettere perché i valori della vita sono altri e nn farei mai debiti per rifarmi i connotati.

Lascia un commento