Dolcetto o scherzetto? Tutti pronti per Halloween

Molti storcono il naso al solo sentir nominare la festa di Halloween perché pensano possa "contaminare" la nostra cultura, in realtà non si rendono conto che facciamo già parte di una società multietnica.

Questo non vuol dire che dobbiamo abbandonare le nostre tradizioni, sia nazionali che regionali, ma al contempo possiamo aprirci anche ad altre realtà.

Tra l'altro, in alcune regioni italiane si festeggia la notte di tutti i santi bussando di porta in porta e ripetendo varie formule con la richiesta di dolciumi.

Come prepararci quindi per questa festività acquisita?

Intanto possiamo andare in cerca della zucca gialla che diventerà la nostra lanterna, ma che dovremo scavare solo il giorno prima per averla ancora fresca e turgida nei giorni di festa. Per inciderla e scavarla dobbiamo armarci di tanta pazienza e, come si suol dire, di olio di gomito. Se non siamo esperte seguiamo un tutorial. Attenzione quando inseriamo la candela, non lasciamola incustodita in casa.

Se abbiamo intenzione di mascherare il nostro piccolo sarà bene procedere per tempo per autoprodurre il costume. Possiamo scegliere tra i classici mostri, Dracula, streghe, maghetti, creature notturne, pipistrelli o appunto, la zucca. In base al materiale di riciclo organizziamoci e procuriamo quanto occorre.

Per fare un costume da strega, per esempio, non serve un grande impegno, basterà cucire una gonnellina di raso semplice con un velo di tulle viola da strappare nell'orlo e sovrapporre, un maglioncino nero o viola scuro, un mantello nero che possiamo ricavare da una vecchia fodera, trucco minerale e capelli cotonati ed ecco la nostra streghetta.

Per le decorazioni divertiamoci assieme al nostro bambino a costruire delle catene di carta composte da anelli uniti con nastro adesivo arancioni e neri che coloreremo nei pomeriggi piovosi per passare il tempo.

Possiamo poi preparare dei biscottini di zucca gialla, magari utilizzando proprio la polpa che sarà avanzata dopo aver scavato la nostra lanterna. Frutta secca, che tra l'altro se consumata con un bel bicchiere di spremuta d'arancia darà una ricca riserva di energia e vitamina C, e qualche succo di frutta naturale completeranno l'atmosfera.

Lascia un commento