E tu di che suocera sei?

“Mia mamma” e “tua madre”: spesso bastano queste due locuzioni per vedere le scintille materializzarsi anche in un armonioso discorso fra moglie e marito… niente scombussola, innervosisce e irrita più del solo menzionare la suocera, essere in grado di generare musi lunghi e frasi mozzate, anche se si trova a chilometri di distanza.

Inopportuna, insopportabile, petulante, invadente e senza limiti: la suocera è, per la stragrande maggioranza, un mostro la cui abilità distruttiva arriva anche a far fallire un matrimonio (per la precisione, sono 1 su 3 le unioni (dati dell'Associazione Matrimonialisti Italiani) che finiscono per colpa della suocera...)

Cancellare la suocera dalla propria vita di coppia non è, purtroppo, possibile, ma ciò non ci obbliga a doverla per forza amare o, di contro, farci apprezzare.
Un buon primo passo per la sopravvivenza di coppia è inquadrare chi sia il “nostro avversario” e, quindi, sapere quali strategie utilizzare.

Da queste premesse, l'avvocato Michela Foti e la psicologa Annalisa Amadesi hanno scritto a quattro mani il libro “Finché suocera non vi separi”, edito da Giraldi, in cui hanno catalogato i 10 tipi di suocera fra cui, senz'altro, ci sarà anche la vostra.

1- La ficcanaso

La Suocera (con la S maiuscola) è proprio lei: chiama a ogni ora del giorno e della notte, piomba in casa, mette becco su ogni questione ed è capace di sfilare dalla borsetta il panno della polvere per rifinire laddove non siete riuscite… In una parola, l'incubo di tutte le spose.

2- L'amica di Narciso

È la perfezione fatta donna e, soprattutto, mamma, moglie e nonna impeccabile. Ogni suo parola è spesa per elogiarsi e mostrare a tutti quanti le sue capacità superiori. Semplicemente odiabile.

3- L'incompresa

Se lei è triste e la sua vita ha perso senso è solo colpa della nuora che le ha rubato il figlio prima e ora le vieta di vedere i suoi adorati nipotini… se avete voglia di sentirvi un po' in colpa, chiamatela e sarete accontentate.

4- L'imprenditrice

Lei è in carriera, lei è di successo, lei porta i pantaloni in casa… impegnata e con mille cose da fare, è una suocera molto distante e per questo non dispiace troppo alle nuore.

5- L'indifferente

Al contrario della ficcanaso, ha preso le distanze dal figlio e dalla sua vita, quindi anche dalla nuora e dai nipoti. Non sarebbe male di per se', ma ovviamente è indifferente a tutto: anche alle vostre esigenze di “piazzare” i bambini quando sono malati, quando c'è sciopero a scuola…

6- La single

Lei non è una nonna, ma una donna che deve far colpo: quindi, insegnate sin da subito ai bambini di non chiamarla “nonna” e di non darle dimostrazioni d'affetto… il cerone e il rossetto sono più importanti del bacio dei nipotini.

7- La generosa

Una mezza frase qui e un piccolo accorgimento lì sono i suoi strumenti per rattoppare crepe che vede nel rapporto di coppia; il paciere che ha sempre una parolina buona per tutti...

8- La perfetta

Come suggerisce la definizione, è quella che tutte vorrebbero: discreta, sa stare al suo posto, disponibile e affabile… e le nuore si chiedono: “sogno o son desta?”

9- L'indipendente

Tipica suocera dei Paesi scandinavi: ha compreso che il figlio non è proprietà privata e che può benissimo cavarsela da solo. Specie mai esistita in Italia, per chi rimpiange una suocera così non rimane che mangiarsi le mani e pensare che nella prossima vita converrà selezionare il partner per provenienza…

10- Seconda mamma

Se, nel bene e nel male, una mamma non fosse abbastanza, ecco che c'è il raddoppio: non solo premurosa (fin troppo) e onnipresente, ma anche disposta a farsi in 4 per noi. Insomma, c'è di peggio.

Lascia un commento