Accesso libero alle mamme alla terapia intensiva neonatale di Roma

terapia-intensiva-neonatale-fatebenefratelli

L’ospedale Fatebenefratelli di Roma, ubicato presso l’Isola di Tiberina, si è fatto promotore di un’iniziativa davvero meritevole: la struttura sanitaria, infatti, offrirà alle mamme la possibilità di stare accanto ai propri figli ricoverati nel reparto di terapia intensiva neonatale.

Per loro non sono previsti limiti di orario: l’accesso, infatti, sarà consentito 24 ore su 24. Il dottor Luigi Orfeo, primario di Pediatria e Neonatologia, ha a tal proposito affermato: “già dai primi anni ‘70 è stata dimostrata l’utilità di consentire ai genitori l’accesso libero alla terapia intensiva neonatale, favorendo l’attaccamento madre-bimbo e migliorando gli sviluppi futuri della personalità del bambino”.

Sarà anche possibile l’allattamento al seno

L’accesso libero per le neomamme nel reparto di terapia intensiva, consentirà loro anche di allattare il proprio piccolo, garantendogli tutti i benefici di questo tipo di nutrizione e, nel contempo, consolidando l’attaccamento tra genitrice e bambino.

Questo servizio, attivato per la prima volta nella regione Lazio, conferma l’eccellenza del nosocomio romano, da sempre considerato uno dei più affidabili punti nascita della Penisola; non a caso, ogni anno, presso questo ospedale si registrano ben 4.000 parti

9 comments

  1. Kathleen Ruston 21 aprile, 2016 at 20:49 Rispondi

    È’ sorprendente leggere di come sia una novità il libero accesso 24h in terapia intensiva al Fatebenefratelli. All’ospedale Infermi di rimini è’ una prassi consolidata. Non esistono orari per poter stare accanto ai propri figli nella lotta x la vita!!

Lascia un commento