Fuochi d'artificio e bimbi: consigli per un Capodanno in sicurezza

fuochi artificio capodanno sicurezza bambino

Il Capodanno si avvicina con i suoi colori, i suoi brindisi e soprattutto i suoi spettacoli pirotecnici. Una festa per tutti, adulti e bambini, a patto che non si espongano i più piccoli a rischi inutili. Purtroppo, durante il periodo natalizio, in Italia si registra un aumento di incidenti causati dall’uso di prodotti pirotecnici illegali. Lo scorso 1° gennaio 2017, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha diffuso i dati ufficiali sulla notte di San Silvestro: 184 feriti contro i 190 del 2016. Il bilancio era migliore rispetto all’anno precedente, ma c’era un dato negativo che riguardava i giovani. I minori rimasti feriti dai botti di Capodanno sono stati 48 (22 con meno di 12 anni) a fronte di 38 dell’anno precedente. Il pericolo maggiore sono i fuochi d’artificio inesplosi che i bambini incautamente raccolgono per terra.

La Polizia di Stato e gli ospedali, in particolare quelli pediatrici come il "Bambin Gesù" di Roma, non smettono mai di informare sui pericoli e hanno stilato una lista di utilissime raccomandazioni per iniziare il Nuovo Anno con sicurezza. Ecco quindi i consigli principali.

Notte di Capodanno sicura per i bambini: le regole

La Polizia di Stato e gli ospedali situati su tutto il territorio nazionale ricordano le regole fondamentali da osservare per un Capodanno sicuro per i bambini. Stelline, micette e trottole vanno utilizzate sempre in presenza di un adulto: anche se possono sembrare innocue in realtà non sono mai sicure al 100%.

Se un familiare o un amico sta per accendere un "botto", assicurarsi che i bambini siano a distanza di sicurezza e che l’accensione si svolga all’aperto, distante da persone, auto, finestre e confezioni con altri fuochi d’artificio.

Uno dei consigli più importanti, è quello di impedire ai figli di prelevare petardi da terra: potrebbero essere inesplosi per un difetto e deflagrare all’improvviso. Inoltre, se la miccia non brucia, il fuoco d’artificio va abbandonato senza fare ulteriori tentativi.

A mamma e papà è altamente raccomandato controllare gli zaini dei più piccoli per evitare che li nascondano così da poterci giocare con i compagni di scuola. La Polizia di Stato raccomanda di insegnare ai bambini ad avvertire un adulto se vedono un coetaneo maneggiare miccette o cose simili da solo.

È sempre preferibile assistere agli spettacoli pirotecnici organizzati da personale esperto in modo da godersi lo spettacolo in totale sicurezza. 

Se i vostri bimbi sono molto piccoli, è prudente fargli indossare un paraorecchie e coccolarli con tranquillità per evitare che il neonato si spaventi con il rumore dei fuochi d'artificio.

Fuochi d’artificio: cosa fare in caso di lesioni

A volte le precauzioni non bastano e la situazione può sfuggire al controllo dei genitori. Se il bambino si ferisce o si brucia, è opportuno conoscere le manovre per un intervento di primo soccorso. I vestiti intorno alla bruciatura devono essere tagliati e non strappati, la pelle va raffreddata con acqua corrente per circa mezz’ora e l’ustione va coperta con una garza o un fazzoletto pulito.

Non applicate creme e non rompere eventuali bolle da ustione. Dopo aver somministrato un antidolorifico portate immediatamente il bambino ferito al Pronto Soccorso di zona per le cure specifiche.

1 comment

Lascia un commento