Gela, "Le ho uccise per paura di perderle"

maria-sofia-e-gaia-trainito

«La candeggina serviva per farla finita, per me. Le mie due bambine le ho soffocate con le mie mani». Con queste parole orribili, che riportiamo come testimonianza diretta per raccontare la notizia, Giusi Savatta confessa l’omicidio delle due figlie, di 9 e 7 anni.

Il racconto del marito di Giusi Savatta

Giusi Savatta, insegnante di sostegno di Gela, voleva uccidersi, ma mentre era nella vasca da bagno che tentava di strangolarsi, è arrivato il marito e l’ha salvata. «Sono rientrato a casa dal lavoro un po' prima del solito – racconta Vincenzo Trainito - e le bambine erano già morte, a terra, non respiravano più. Giusi era nella vasca da bagno piena di acqua e candeggina e stava cercando di strangolarsi con il flessibile della doccia. L'ho bloccata, ho gridato, ho chiamato aiuto, ha bevuto ancora candeggina sotto i miei occhi. Continuava a ripetere “Ammazzami, uccidimi, le ho ammazzate tutte e due"».

La spiegazione confusa di Giusi Savatta

La ricostruzione è ancora molto confusa, ma pare che Giusi avesse una depressione da molti anni. La crisi di coppia con il marito l’aveva spaventata, pensava che lui potesse portargliele via. Le ha uccise per questo, per non perderle.

Una tragedia imprevedibile per la vita di due bimbe innocenti

Il marito interrogato spiega una tragedia imprevedibile: «Se solo me ne fossi accorto prima, avrei dovuto aiutarla, farla ricoverare, ma non avrei mai pensato che sarebbe arrivata a tanto. […] Negli ultimi giorni avevamo cominciato a ragionare di separazione. Ma lei non voleva accettarla, era diventata sempre più ossessiva e possessiva con Maria Sofia e Gaia, sempre più nervosa e cupa, ma non ha mai fatto né detto niente che potesse lasciare presagire una tragedia del genere».

27 comments

  1. Cate Cavuoti 30 dicembre, 2016 at 21:18 Rispondi

    Tanta paura di perderle che Alla fine ha trovato il coraggio di ucciderle con le sue mani per perderle per sempre….povere figlie che il Signore vi protegga con la sua luce in eterno.

  2. Valeria Gargiulo 30 dicembre, 2016 at 23:07 Rispondi

    poveri Angeli…. erroneamente si pensa sempre che i figli siano al sicuro solo con la propria mamma, non se questa sia una malata di mente. Il fatto che sia sopravvissuta sara’ il castigo piu’ grande perche prima o poi fara’ i conti con la propria coscienza ed io ti auguri di impazzire dal dolore per quello che hai fatto. Ora siete al sicuro piccole…:(

  3. Sergio Ermelinda Pirrera 30 dicembre, 2016 at 23:52 Rispondi

    Poveri Angeli😢…Io purtroppo non riesco a dare colpa solo a lei. I bambini non si mettono contro l’altro genitore e ho letto che lui minacciava lei di togliergli i bimbi. Lei era malata xke una mamma sana non uccide i bAmbini né x rabbia né x paura. Lui dove cacchio era? Non si accorgeva che la moglie stava male? Xke la minacciava di levargli le bimbe? L’omicidio l’ha fatto lei ma xke si è ammalata?

  4. Antonella Gallo 31 dicembre, 2016 at 10:36 Rispondi

    Si questa è malata di mente…paura di perderle perché ci si separa!?e poi le uccide lei!cosi si che le ha perse..e per colpa sua!se nn ha mai dato segni di squilibrio,solo perché era un po’ depressa,un papà nn può pensare che la mamma uccide le figlie!spiace,poteva pensare di farsi fuori lei…si buttava dal balcone e la finiva cosi.

Lascia un commento