In Giappone c'è un negozio di dolci vietato ai maggiori (di 12 anni)

Si chiama Future Sweets Factory ed è stato ideato dallo chef giapponese Susum Koyama per la gioia di tutti i bambini nipponici e non solo.

Si tratta di un negozio di caramelle e dolci vietato ai grandi!

Collocato all’interno della pasticceria Koyama di Sanda City, nella prefettura di Hyōgo, al Future Sweets Factory possono accedere solo i bambini al di sotto dei 12 anni. Dopo il rigoroso controllo del documento d’identità, i piccoli visitatori salutano mamma e papà e, passando attraverso una porticina a misura di bambino, entrano in un luogo incantato, pronti per dolcissime sorprese.

Il negozio sembra una rivisitazione moderna della Fabbrica del Cioccolato di Willy Wonka. Una volta varcata la soglia, i bambini si trovano davanti un’ampia scelta di leccornie, tra caramelle e dolci, spesso non ancora in commercio (come suggerisce il nome stesso del negozio). In più, possono assistere in diretta alla preparazione delle torte, vedendo al vivo ogni passaggio delle realizzazione anche di quelle più complicate.

Così lo chef Koyama ha spiegato l’idea che lo ha spinto ad aprire il primo negozio vietato ai “maggiori” (di 12 anni): “Oggi gli adulti sono talmente impegnati che non hanno tempo di ascoltare quel che dicono i loro figli. Come risultato, i ragazzi hanno difficoltà ad esprimere se stessi. Voglio incentivare una maggiore comunicazione tra le due generazioni”. Sì, perché una volta usciti da quel magico negozio, i bimbi ne avranno di cose da raccontare!

Lascia un commento