"L'Italia non è un Paese per mamme"

La presidentessa di Fratelli d’Italia nonché candidata sindaco di Roma Giorgia Meloni, è stata recentemente intervistata dalla web tv askanews.it.

Il presentatore, prendendo spunto dallo stato di gravidanza dell’esponente politico, le ha chiesto se, a suo parere, Roma fosse una città “amica delle mamme”.

La risposta della Meloni è stata inequivocabile: a suo dire, infatti, né Roma né l’Italia sono “a misura di mamma. I servizi, e in primis gli asili nidi pubblici e privati, infatti, andrebbero necessariamente potenziati. A tal proposito ha affermato: “Lavoriamo anche sull'ipotesi di asili condominiali: bisogna dare modo alle donne di non scegliere fra un figlio e il posto di lavoro”.

In altre parole è necessario creare una efficiente rete di appoggio che eviti di mettere le mamme nelle condizioni di dover scegliere tra la carriera e il proprio ruolo di madre.

In tema di unioni civili e di adozioni gay, invece, la Meloni resta ferma sulle proprie posizioni, confermando il proprio netto dissenso nei confronti dell’omogenitorialità

23 comments

  1. Alessia Magalotti 19 maggio, 2016 at 14:13 Rispondi

    Fortuna che al governo ci stai tu e non io, cosa hai fatto per farlo cambiare ‘sto paese cara Meloni? Ah scusa, avete fatto pure troppo, sarebbe il caso di farla finita di rovinare ancora di più questo paese

  2. Alessia Magalotti 19 maggio, 2016 at 14:13 Rispondi

    Fortuna che al governo ci stai tu e non io, cosa hai fatto per farlo cambiare ‘sto paese cara Meloni? Ah scusa, avete fatto pure troppo, sarebbe il caso di farla finita di rovinare ancora di più questo paese

  3. Aurora Aurora 19 maggio, 2016 at 18:54 Rispondi

    Sì ma siamo anche delle acide asociali.. nel mio condominio tre bimbi vanno nella stessa classe eppure ogni giorno tre mamme prendono tre auto per andare nello stesso posto. Lo trovo assurdo! Non ci di aiuta né organizza! Dovremmo imparare molto dagli africani che vengono in Italia..

Lascia un commento