Il bambino ha paura di fare il bagno in mare: che fare?

paura-di-fare-bagno-mare

In tenerissima età, sono tanti i neonati che hanno paura di fare il bagnetto, che urlano e piangono molto forte quando vengono immersi nella vaschetta con l'acqua; spesso basta davvero poco per mamma e papà per far superare questo piccolo trauma: una paperella nell'acqua, parole dolci e tante coccole rappresentano degli ottimi alleati.

Con i più grandicelli, dai 5 anni in poi, invece, la paura di fare il bagno in mare potrebbe non essere così facile da superare: il senso di infinito del mare davanti a noi, la percezione di qualcosa di così grande e difficile da controllare, fanno sentire insicuri molti bambini che tendono ad avere reazioni nervose, di rifiuto, quando si trovano davanti all'acqua del mare o della piscina.

Non si tratta di un fenomeno molto frequente (si stima attorno al 3% dei bambini fra i 5 e i 12 anni), ma rappresenta comunque una situazione difficile da gestire.
Per prima cosa, bisogna agire lungo due direttive: da una parte mantenere noi per prime una certa calma, vivendo la situazione con la massima serenità possibile; dall'altra lasciare tempo al tempo, evitando di insistere e sforzare il bambino a entrare nell'acqua e tuffarsi anche se non si sente pronto.

In questo senso, quindi, evitiamo di “bruciare le tappe”, ma facciamolo avvicinare piano piano all'acqua, facendolo familiarizzare con il bagnasciuga, con i giochi in riva al mare (come la raccolta delle conchiglie) o semplicemente sedendoci per un po' di tempo a guardare il mare.

Inoltre, bisogna spiegare lui che non c'è da aver paura di fare il bagno in mare: può benissimo stare vicino alla riva, dove si tocca, per divertirsi, scoprire quante cose belle nasconde il mare e anche rinfrescarsi.
Infine, non meno importante è evitare il confronto con gli altri bambini: non serve a niente – se non ad abbattere la sua autostima – indicare altri ragazzini coraggiosi che giocano felici in acqua… arriverà anche il suo turno!

2 comments

  1. Antonella Catania 27 luglio, 2015 at 18:52 Rispondi

    Aspettare che sia pronto… Mia figlia l’anno scorso qnd aveva 18 mesi in 10 gg d mare,è entrata in acqua l’ottavo giorno, qs anno faticavo a tirarla fuori e cn i suoi braccioli si sentiva talmente sicura da andare anke dove nn toccava

Lascia un commento