L'istinto di mamma Tammy ha salvato la vita a sua figlia

Tammy Hembrow figlia atassia cerebellare

Una storia incredibile quella che ha riportato la modella australiana Tammy Hembrow, costretta a dover affrontare la malattia della figlia. Si tratta di una patologia alquanto rara e che ha messo a dura prova la vita familiare e soprattutto quella della piccola e innocente bambina, Saskia. Tutto è iniziato quando la piccola, stava dormendo e a un certo punto, si è svegliata ed ha iniziato ad urlare come mai aveva fatto in precedenza. Mentre tutti cercavano di rassicurare la modella australiana, lei non ha ascoltato gli altri consigli e si è subito precipitata ad indagare sulle cause di questo comportamento così anomalo: l'istinto di questa mamma ha permesso così di salvare sua figlia.

I controlli dopo la brutta sensazione di mamma Tammy

Dopo una serie di approfonditi esami e controlli è venuta fuori una patologia che potrebbe essere più che rischiosa per la bambina. Saskia si è trovata a dover combattere una delle sfide più importanti di tutta la sua vita. La stessa mamma non poteva immaginare quello che sarebbe successo e tutto l'iter così difficile e complesso che si sta trovando ad affrontare. La malattia della bambina è l'atassia cerebellare: questa patologia è causata da una lesione al cervelletto che provoca dei danni all'organismo di vario genere. La lesione al cervelletto potrebbe essere stata causata da una neoplasia, da un'infiammazione o da una mancanza di irrorazione sanguigna in questa parte del corpo. A raccontare ai suoi fans cosa le è accaduto, con un'evidente difficoltà e tanta sofferenza è stata la stessa Tammy Hembrow su Instagram.

Il dramma di mamma Tammy e la battaglia di Saskia

La piccola Saskia di appena un anno si era sentita male dormendo e poi era stata subito portata dalla madre dal medico curante. Poiché iniziava a vomitare, il medico le aveva diagnosticato un problema allo stomaco ma ancora non si era temuto il peggio. La bambina era talmente priva di forze che non riusciva neanche a stare in piedi e dopo essere tornata a casa così come indicato dal medico, la madre, il giorno seguente ha dovuto assistere a un'altra tragica scena. Infatti, la bambina dopo essersi svegliata, mentre sembrava che stesse meglio, è stata colta da un altro attacco ancora più violento e quindi è stata immediata la corsa in ospedale. Dopo una lunga notte in ospedale è arrivata la diagnosi e la cura che le ha salvato la vita, per la gioia di mamma Tammy.

2 comments

Lascia un commento