La Finlandia abolisce le materie per lezioni multitasking

finlandia

I Paesi nordici, lo si vede in molti aspetti della vita sociale, propongono spesso modelli educativi e culturali assai diversi da quelli a cui siamo abituati noi cittadini mediterranei. Più al passo coi tempi, più organizzati, più aperti ad un punto di vista globale.

Una nuova svolta arriva dalla Finlandia in materia di “materie”. Eh sì, parliamo di scuola. Matematica e scienze, storia e geografia, lettere e arte…le classiche discipline insegnate durante tutto il ciclo scolastico, nel Paese di Babbo Natale, verranno progressivamente abbandonate.

La Finlandia, infatti, propone un modello di scuola alternativa, che supera il concetto di insegnamento settoriale e schematico. Via alle classiche materie, insomma, per un’educazione a 360 gradi, multi-tematica e multitasking.

In un’era che si evolve, infatti, anche il bisogno di conoscenza delle nuove generazioni cambia e, per stare al passo coi tempi, bisogna cambiare punto di vista. Il metodo finlandese, già attuato alla Siltamaki primary school di Helsinki, si prefigge di aumentare la potenzialità dei ragazzi, rendendo il loro apprendimento trasversale e stimolante concettualmente.

Ecco allora che, come scrive il Corriere della Sera: “Non si impara la matematica per risolvere problemi, ma si incontrano problemi (di varia natura) che ci inducono a imparare la matematica”. Ma, in pratica, come si svolgono le lezioni? In maniera molto naturale, si parte da un tema e, attorno a questo, si costruiscono vari collegamenti ipertestuali, stimolanti e volti all'interazione tra studenti e insegnanti, tra studenti e studenti e così via.

Stando così le cose, appare chiaro che in questo tipo di scuola l’insegnante assume un ruolo davvero centrale e assolutamente determinante. Il “maestro”, infatti, dev'essere una figura competente, in grado di trasmettere ai ragazzi valori universali e non semplici nozioni. Per questo, in Finlandia l’insegnate è considerato un mestiere importante, molto serio, carico di responsabilità in costante aggiornamento e ben retribuito.