La grande solidarietà di una Annalisa affetta da sclerosi multipla

Una bellissima storia giunge dalla Valle di Vado, un gesto di grande solidarietà. Ned Täubl, portavoce del Gruppo Antipolitico Savonese, racconta una vicenda che mette in luce l'insensibilità delle istituzioni ed il grande cuore di una donna che soffre di sclerosi multipla.

Mattia, ragazzino recluso in casa

Protagonista di questa storia è Mattia, un ragazzino 13enne con la gamba ingessata chiuso in casa perché non ha una carrozzina per uscire.

La mamma Katia, sola e senza lavoro, non può comprarne una per ristrettezze economiche, e le altre sedie a rotelle messe a disposizione per persone disabili sono tutte prenotate.

sclerosi-multipla-solidarietà

Il grande cuore di Annalisa

Ed è qui che entra in scena Annalisa, una donna di Genova malata di sclerosi multipla. Dopo aver letto i diversi appelli per aiutare Katia e Mattia, ha deciso insieme al marito di acquistare una carrozzina da donare al ragazzo.

Ora il 13enne può finalmente uscire di casa grazie ad un angelo di nome Annalisa. Un'ennesima dimostrazione che tante volte la vera disabilità non è fisica, ma piuttosto mentale.

1 comment

Lascia un commento