La Green Card per visitare l’Umbria a impatto zero

Si chiama Umbria Green Card e può essere un’ottima soluzione se non avete ancora pensato alla meta delle vostre vacanze estive, sia in coppia che con tutta la famiglia.

Si tratta di una card, acquistabile online o nelle strutture associate, che apre le porte dell’Umbria, a bordo di un veicolo elettrico. Grazie al motore silenzioso di vetture a zero emissioni, il cuore verde dell’Italia dà una vera impronta green ai propri itinerari, tra natura, storia e arte.

L’idea, pensata da Techne, azienda umbra attenta alle energie rinnovabili e a una tecnologia sostenibile, insieme a Renault Italia e alle istituzioni locali, punta a favorire lo sviluppo di un turismo sostenibile in Umbria, come ha spiegato Luciano Zepparelli, amministratore unico di Techne.

Associata alla Green Card c’è una rete di servizi che permettono di scoprire il territorio umbro nella sua totalità. Con l’apposito sito e l’App scaricabile gratuitamente le informazioni sono a 360 gradi. I pacchetti offerti, inoltre, rispondono alle più svariate esigenze: da una breve visita di un giorno, a una permanenza di tre giorni, fino a un soggiorno vero e proprio di una settimana. Per ogni durata, viene consigliata l’auto elettrica più idonea, in collaborazione con Reault Italia. Anche i settori tematici sono molto diversificati, dal tour enogastronomico, a quello incentrato sulla natura e sul territorio, fino a quello artistico-musicale.

E girare l’Umbria con l’auto elettrica è davvero un gioco da ragazzi. In tutta la regione, infatti, sono molte le colonnine per la ricarica (28 solo nella città di Perugia) e la rete è in continua espansione. Il pieno richiede circa un’ora e l’autonomia è di circa 120 km. Un’ottima soluzione, quindi, per girare nella natura a impatto zero, soggiornando in magnifici e caratteristici agriturismi, nel pieno rispetto dell’ecosistema in cui viviamo e alla scoperta di una delle più belle regioni del nostro Paese.

Lascia un commento