Laura Freddi finalmente mamma: è nata Ginevra

laura freddi mamma 45 anni

Dai social arriva la notizia ufficiale, accompagnata dalla foto del fiocco rosa con il nome ricamato: è nata Ginevra e finalmente il sogno di maternità di Laura Freddi, felice con il suo Leonardo D’Amico, si realizza!

Una mamma over 40 davvero raggiante

Dunque a spuntarla è stata la mamma Laura, che desiderava tanto chiamarla Ginevra, mentre il papà sponsorizzava Ludovica. In fondo non poteva che essere così. Laura ha desiderato moltissimo questa bambina; come lei stessa aveva spiegato annunciando la sua gravidanza, non era stato semplice rimanere incinta tenendo conto che ha conosciuto il suo compagno a 40 anni, ma dopo aver sistemato alcuni problemi la cicogna non si è fatta troppo aspettare.

La lieta novella della gravidanza di Laura Freddi è arrivata il 19 maggio, giorno del suo compleanno. C'era qualche segnale e le analisi hanno confermato il gioioso sospetto. L'ex ragazzina di Non è la Rai ha finalmente realizzato il suo desiderio di diventare mamma. Una nascita che scende dal cielo come una ciliegina sulla torta, a coronare un rapporto d'amore già consolidato. D'altronde la Freddi lo aveva già esplicitamente raccontato nella prima edizione del Grande Fratello Vip, a cui aveva partecipato: Leonardo è l'uomo della sua vita, quello giusto con cui costruire una famiglia.

I numeri della piccola Ginevra D'Amico

La piccola Ginevra è nata il 3 gennaio alle ore 9.33, è in ottima salute e pesa 3 chili e 670 grammi. Ora tutti i fan di Laura attendono impazientemente di vedere se la bambina ha ereditato gli splendidi occhi azzurri della mamma.

Con questa nuova vita, il dolore di un precedente aborto spontaneo di Laura verrà finalmente superato. Alle riviste di gossip, mentre la sua pancia cominciava ad arrotondarsi, raccontava che per lei era un momento meraviglioso e che stava letteralmente toccando il sole con un dito. Sarà felicissimo per lei anche il suo storico ex Paolo Bonolis, con il quale si erano conosciuti proprio durante il programma di Gianni Buoncompagni. I due, infatti, dopo la rottura della loro storia d'amore, hanno mantenuto un rapporto di amicizia come dimostrano le foto scattate durante l'ultimo Tennis & Friends che li ritraggono in un abbraccio affettuoso.

Congratulazioni quindi alla super mamma Laura Freddi e al suo compagno (o forse presto marito?) Leonardo D'Amico!

75 comments

  1. Ornella Fauci 5 gennaio, 2018 at 12:44 Rispondi

    Un figlio é sempre una gioia… Soprattutto se tanto desiderato e a lungo aspettato… Che ben venga anche a 45 anni… Dio sia benedetto… Che poi ci sono 40enni con u a forza e una salute che ad alcune 20enni se le magnano

    • Ornella Fauci 5 gennaio, 2018 at 13:42 Rispondi

      Mi spiace per tua mamma, ogni donna é un caso a parte… La mia a 40 aveva un nipote e a 44 due nipoti… Ha detto di aver vissuto con più entusiasmo e consapevolezza l’essere nonna che la maternità a 20 anni… Se devo aggiungere che un’amica ha avuto una pessima gravidanza e un pessimo parto a 29 anni tanto é vero che ha aspettato 10 anni per avere un altro figlio… La cui gravidanza parto e maternità sono stati speciali e meravigliosi… 20 30 o 40 ognuno parli per la sua esperienza e non generalizzare… Forza mamme over 40 siete speciali

    • Ornella Fauci 5 gennaio, 2018 at 16:58 Rispondi

      Ovviamente che c’é… Ma se si hanno i presupposti di salute per mettere al mondo un bimbo anche a 40 non c’é differenza, anche perché i presupposti possono mancare anche a 20 anni. Se puoi avere un bimbo a 40 soprattutto se é il primo figlio… Non sei “sfruttata” l energia e l entusiasmo possono essere enormi come MADRE… Ancora più che come Nonna… Se poi non si arriva a 40 anni con il desiderio di avere un figlio perché già avuto in precedenza, o ci si arriva con energia e salute precari é un altro discorso… W le madri coraggioseed entusiaste over 40 godetevi la gioia della maternità quando il Signore vi dà la grazia… Meglio tardi che MAI

    • Ornella Fauci 6 gennaio, 2018 at 10:55 Rispondi

      Questo é ovvio e scontato… Ma Si era detto il contrario… per questo abbiamo difeso il donare la vita anche in tarda età e visto che si generalizzava…Si sono fatti esempi nei vari casi… Non hai afferrato il senso

  2. Elisabetta Fiorani 5 gennaio, 2018 at 15:07 Rispondi

    Io un figlio a 40 e mezzo e l’altro 17mesi dopo alla soglia dei 42. Due gravidanze magnifiche. Con il secondo entrai in sala parto alle 20.00 e alle 20.22 si sentiva il primo vagito. Energia ne ho avuta per entrambi. Quindi penso che ognuno possa parlare solo della propria esperienza senza generalizzare.

    • Antonella Riccobene 7 gennaio, 2018 at 14:52 Rispondi

      Raffaella, ti sbagli, ci sono madri ke a dir poco fanno schifo… mettono ai bimbi la tachipirina con la febbre alta e li mandano a scuola xke’ loro devono fare shopping… e allora smettiamola di dire che le mamme sono tutte brave, ci sono mamme che gettano i bimbi nei cassonetti, che permettono che i compagni abusano di loro in silenzio, ci sono madri separate che dipingono i padri come mostri, ci sono donne egoiste e perfide che madri davvero nn lo saranno mai. Scusate la rabbia, ma con i bimbi nn si gioca, l’amore prima di tutto.

  3. Caterina Casu 6 gennaio, 2018 at 07:04 Rispondi

    Viva i figli viva l’amore,, non si è vecchi per fare i figli,, sinceramente i io non me la sento , questi ragazzi si ritrovano ad aver e a che fare con genitori garanti a 20 anni hai genitori di 75, anni ,e cosi via ,, io da povera comune mortale Non me la sento …

  4. Filomena Filo Passaro 6 gennaio, 2018 at 10:01 Rispondi

    Non è troppo tardi ma sicuramente più pericolo per la mamma e per il nascituro e purtroppo alto il rischio che possa nascere con dei problemi ! C’è una percentuale di bambini down nati da genitori oltre i 40 annni

  5. Chiara Diego 6 gennaio, 2018 at 10:55 Rispondi

    Forse non per le persone dello spettacolo, ma è “brutto” essere gentori anziani ed avere figli giovani, non tanto a 45 anni diventare madri, ma averne 75 e figli di 30 … Lo viviamo come esperienza in famiglia, per questo lo dico. E mio suocero, diventato padre a 41 anni (non per scelta) lo dice sempre. Mia suocera purtroppo è mancata. Questo è l’aspetto che più mi “frenerebbe” ad avere un figlio over 40 … Seppur è un dono sempre!

    • Chiara Diego 6 gennaio, 2018 at 16:27 Rispondi

      Vero purtroppo, noi lo viviamo e idem mio suocero … Essere giovani con bambini, lavoro ecc. ed avere anziani da accudire e’ durissima. Perché tutte le incombenze sono sui figli :-(

    • Francy Rota 6 gennaio, 2018 at 22:17 Rispondi

      Sto grattando i coglioni di mio marito insistentemente … comunque se guardate i necrologi troverete ahime’ anche madri giovani sotto i 40 che muoiono di malattie o incidenti e lasciano figli piccoli …e comunque ringraziando il progresso e le migliori condizioni di vita e salute e non voi uccelli del malaugurio l eta’ media si e’ alzata …gratt gratt gratt

    • Chiara Diego 7 gennaio, 2018 at 11:31 Rispondi

      L’età media si alza e’ vero, ma purtroppo non la qualità della vita. Almeno non per tutti. Sinceramente arrivare a 85/90 anni male, come molti, meglio morire prima ma aver vissuto bene fino alla fine. E’ vero, vivere e’ bellissimo ma se si è indipendenti e in salute.

Lascia un commento