Linfangioma cistico bilaterale: la raccolta fondi per aiutare il piccolo Manuel

È partita la gara di solidarietà per Manuel, nato nel giugno del 2014 a Milano. Il bambino, da quando è nato non può respirare ne’ alimentarsi in maniera autonoma. La sua mamma ha lanciato una campagna di fundraising online per reperire denaro a sufficienza con lo scopo di acquistare un’auto completamente attrezzata e abbastanza capiente da contenere tutti i macchinari che servono a Manuel durante gli spostamenti.

La storia di Manuel e la richiesta di aiuto della mamma

Manuel oggi ha 3 anni e mezzo ed è continuamente seguito da fisioterapisti che lo aiutano poco a poco ad acquisire un po’ di autonomia motoria. C’è la speranza che in un prossimo futuro possa riuscire a mangiare e a respirare in maniera autonoma, senza l’ausilio di così tanti tubi e macchinari.

Le spese che fino al momento ha sostenuto la mamma di Manuel sono tantissime e i nonni materni si fanno in quattro per contribuire. Adesso però Manuel e la sua mamma hanno bisogno di una nuova macchina: quella che hanno inizia ad essere troppo vecchia e piccola. Manuel cresce e ha bisogno di più spazio per riuscire a portare con se tutto ciò che gli serve per vivere.

Manuel è affetto da linfangioma cistico bilaterale: una malattia molto rara. Appena nato è stato intubato per respirare e alimentarsi. A dieci giorni dalla nascita è stato operato per asportare un grande insieme di cisti e il decorso non è stato semplice e pochi giorni dopo è stato di nuovo operato dal chirurgo plastico per la ricostruzione del collo. Per la prima volta, a 41 giorni di vita, fu messo fra le braccia della sua mamma anche se per poco tempo. I primi 6 mesi Manuel li ha dovuti trascorrere in terapia intensiva infantile: da allora di tempo ne è passato ma le sue condizioni di salute rimangono difficili e precarie.

Insomma, Manuel da sempre ha una vita difficilissima e adesso lui e la sua mamma hanno bisogno anche del vostro aiuto per poter continuare a spostarsi di casa con un’auto attrezzata e capiente. Donare anche qualche euro è un gesto di grandissima solidarietà.

Lascia un commento