Mamma a 14 anni le rifiutano il bonus bebè

mamma 14 anni bonus bebè

Una minorenne non ha diritto ai sussidi per crescere il suo bambino? L'INPS ha negato a questa baby mamma l'opportunità di accedere agli incentivi economici riservati alle neo mamme per motivi burocratici.

Bonus bebè rifiutato a una mamma di 14 anni

Sono 80 euro al mese, con la possibilità di raggiungere anche 160 euro mensili: una cifra esigua, ma che può fare la differenza quando si deve crescere un bambino appena nato. A due genitori di Viareggio avrebbero fatto molto comodo vista la loro giovane età, ma il bonus bebè gli è stato rifiutato perché la mamma ha soli 14 anni e non risulta schedata nel sistema informatico dell'INPS.

Una battaglia legale per i diritti della mamma minorenne

C'è un vuoto burocratico da colmare e per questo è partita una battaglia legale per consentire alla ragazza di ottenere quello che le spetta. Qualcosa non ha funzionato all'istituto previdenziale perché la domanda per il bonus bebè, come si richiede quando la partoriente è minorenne, è stata presentata dalla sua mamma, ma nonostante questo l'incentivo non le è stato concesso. Tutte le mamme hanno gli stessi diritti qualsiasi sia la loro età: sono mamme a prescindere.

10 comments

  1. Ely Saccoccio 23 ottobre, 2017 at 14:52 Rispondi

    Ma avete pensato che a lei non li spetta non perché sia minorenne, ma semplicemente perché è a carico dei genitori, i quali avranno un isee superiore a quello a cui si ha diritto ai benefici???!!!

Lascia un commento