Mamma contro i vaccini fa lo sciopero della fame

mamma contro vaccini

Questa mamma di Forlì da un mese non mangia cibi solidi per attirare l'attenzione del Governo affinché riveda le sue posizioni sul decreto Lorenzin.

La protesta per salvaguardare la salute dei bambini

Maria Cristina Reciputi è una psicologa di 48 anni e ha 3 figli di 13, 10 e 8 anni e dal 22 maggio ha iniziato lo sciopero della fame. Si nutre solo di acqua e caffè d'orzo e la sua protesta è rivolta contro il decreto legge del Ministero della Salute, che stabilisce l'obbligatorietà dei vaccini per i bambini che frequentano la scuola. La donna è provata, ma lucida e chiede che questa norma venga rivista e corretta.

A favore dei vaccini, contro la loro imposizione

La psicologa non è contro i vaccini, crede che questi siano utili, ma non accetta che lo Stato possa imporre ai bambini di sottoporsi a una serie di punture, che potrebbero avere anche delle conseguenze. La mamma di Forlì attendeva, in questo mese di contestazione, un segnale dal Governo, ma non c'è mai stato. Anche le sue lettere al presidente della Repubblica Mattarella, non hanno avuto ancora risposta.

287 comments

  1. Livia Louboutin Cocozza 21 giugno, 2017 at 20:45 Rispondi

    “La psicologa non è contro i vaccini, crede che questi siano utili, ma non accetta che lo Stato possa imporre ai bambini di sottoporsi a una serie di punture, che potrebbero avere anche delle conseguenze”… quindi? È contraria o no? Vorrebbe i vaccini somministrati sotto forma di pillole? Non si capisce…

  2. Elena Boh 21 giugno, 2017 at 20:55 Rispondi

    Non penso che a 8 miliardi di persone interessi il suo digiuno 😃non credo neanche che sia una persona così importante per questa terra per cui queste 8 miliardi di persone la supplicheranno di mangiare 😃😃😃

    • Carlotta Goria 22 giugno, 2017 at 09:21 Rispondi

      I miei figli sono tutti vaccinati, e reazioni avverse nessuna. Se volete tornare all’età in cui i bambini morivano per le malattie tipo difterite non avete che da recarvi in alcuni paesi africani. Così almeno evitate di pesare sul nostro sistema sanitario, oltretutto. E per la cronaca, io non ho augurato nulla di grave a nessuno.

    • Carlotta Goria 22 giugno, 2017 at 15:14 Rispondi

      Prima di tutto modera i toni perché io non ho insultato nessuno e non ho apostrofato nessuno. Secondo, nessuno ha mai detto che i vaccini non hanno controindicazioni, purtroppo esistono le reazioni, e io immagino che siano stati innumerevoli visite mediche e sentenze giudiziali a dire che nel tuo caso è stata una reazione avversa al vaccino, perché sai, dopo la bufala dell’autismo siamo tutti un po’ scettici… detto questo purtroppo la comunità scientifica ritiene sulla base di dati raccolti che ci siano meno probabilità di effetti collaterali da vaccini che non di effetti collaterali delle malattie contro cui ci si vaccina. Tipo danni da encefalite da morbillo, per dirne una. Mi dispiace molto per la tua sventura, io, a differenza tua, non auguro a nessuno danni collaterali. Però dire che i vaccini non debbano più essere obbligatori sarebbe come dire che nessuno deve più guidare perché ci sono un sacco di incidenti. Peace and love.

    • Elena Wolte 22 giugno, 2017 at 15:23 Rispondi

      Carlotta Goria secondo i dati raccolti?? Peccato che se in quei dati ci rientra tuo figlio parleresti diversamente PUNTO
      13 vaccini ???? No va beh non avete la minima idea di quello che dite …. per il guidare segui le indicazioni di Pregliasco 👍

  3. Alessia Marino 21 giugno, 2017 at 21:32 Rispondi

    Na matta psicotica da rinchiudere speriamo gli tolgano presto la patria potestà è per persone come lei che malattie debellate sono tornate fuori vergognati e vai a vaccinare quei bambini che hanno il diritto sacrosanto di essere protetti

    • Raffaelli Dani Eli Mia 21 giugno, 2017 at 23:05 Rispondi

      Elena Wolte purtroppo si sa che il destino è bastardo e purtroppo le cose accadono a chi si informa a chi cerca di ponderare le scelte ma al di la di tt da dove esce tt sta cattiveria che leggo in questi post??donne che magari sono madri scrivono cose abominevoli.non riesco neanche a leggerle che nessuno vuol far cambiare idea a nessuno io rimango semplicemente basita

    • Elena Wolte 21 giugno, 2017 at 23:56 Rispondi

      Valentina Lorenzon e prega DIO !!!!!
      io sono una nonna ricordati …. nessuno ha danni nella mia famiglia ma io quella gente l’ho conosciuta stupida !
      Porta rispetto che potrebbe capitare anche a te

    • Alessia Marino 22 giugno, 2017 at 02:35 Rispondi

      Guarda io ti parlo da una che alla prima dose di esevalente (a due mesi)ha avuto epilessia mioclonica come conseguenza ma solo perche ci stava un fattore erdeitario(mia mamma) mi sono fatta 6anni di ospedale e 12 di medicinali (victal maisolin e depamag) ora sto bene ho 26 anni e un bellissimo bambino (mi sono riusciti a curare ironicamente perché era uscito fuori in cosi tenera età”grazie ai vaccini a differenza di mia mamma che avendolo scoperto più tardi ne soffre ancora)che ha fatto tutti i vaccini con la mia storia sarebbe facile demonizzare ma in realtà i vaccini danno conseguenze solo se si ha un fattore genetico e per fare dosi più piccole per evitare il rischio di conseguenze basta parlarne con il medico che ti vaccina e trovare con lui una soluzione a mio figlio ad esempio li ha distanziati tutti massimo due malattie x vaccino ci abbiamo messo un po di più ma va bene cosi bisogna che se avete fattori ereditari lo fate presente e i medici avranno le dovute attenzioni ma se non parlate non hanno la sfera di cristallo per poterlo sapere tra l’altro i vaccini non provocano danni dal nulla velocizzano il mostrarsi di patologie già presenti nel bambino e che si sarebbero presentate comunque prima o dopo e ripeto che questa legge è una manna dal celo almeno non rischieremo più epidemie a causa di persone come questa psicopatica che parlano senza sapere nulla

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 04:39 Rispondi

      Cioè,tu ti sei fatta SEI ANNI,DICO SEI di ospedale per una dose di esavalente e mi vieni a dire che è SOLO per un fattore genetico?!
      😂😂😂
      Se tua mamma lo aveva non doveva vaccinarti affatto,in primis.
      E di grazie che sei viva,perché un’epilessia a due mesi il cervello non lo sopporta.
      Quindi,a maggior ragione,questi genitori chiedono di fare vaccini in età giusta e con caccini puliti,dopo le dovute analisi.
      E non mettono in evidenza patologie.
      Perché ci sono patologie che possono restare li,tranquille.
      È chiaro che sei vaccini su un cervello così piccolo e su un sistema immunitario qualcosa la fa.
      Una zappa sul piede cosi non l’avevo mai vista!!

    • Alessia Marino 22 giugno, 2017 at 11:12 Rispondi

      Tiziana Bassi salve in primis sono stata in ospedale per 6 anni perché farmaco immune le assicuro che i vaccini anno molti più pro che contro la mia esperienza è dovuta principalmente ad un fattore ereditario genetico potevano presentarsi comunque e nello stesso momento ma le assicuro che dopo aver visto un bimbo morire di pertosse perché la sua illustre mamma la pensava come lei e tutte quelle folli anti vaccino ringrazio ogni giorno mia mamma di avermi protetta e tra l’altro anche mio fratello vaccinato in età più adulta rispetto a me (memore della mia esperienza mia mamma ha posticipato il vaccino) ha avuto più o meno alla mia stessa età lo stesso mio tipo di epilessia e ancora non era vaccinato parlo per esperienza demonizzare cosi i vaccini crea solo panico inutile e il ripresentersi di malattie debellate prima di commentare un esperienza e un fatto di cui sa ben poco ci penserei due volte perché i vaccini sono fatti per salvare vite non per rovinarle facciamo la giusta informazione e tuteliamo questi pover bambini grazie a dio ora questi vaccini sono obbligatori e potete urlare non mangiare e morire di sete quanto volete ma se non vaccinate giustamente vi verrà tolta la patria potesta grazie a dio

    • Michela Di Maria 22 giugno, 2017 at 11:15 Rispondi

      Tiziana Bassi e farli in età giusta cosa cambierebbe? Se sei predisposto all’epilessia (come nel caso citato), gli attacchi ti possono venire a qualunque età,anche a 20 anni senza magari essersi manifestati! Secondo te l’età in cui un bambino deve essere vaccinato fa la differenza??? Forse non sai (dico FORSE) che è molto ma molto più grave prendere il morbillo (ad esempio) a 20 anni piuttosto che a 2 anni (questo nel caso tu faccia parte degli antivaccinisti)..quindi spiegami per favore cosa c’entra l’età..forse sei tu che ti stai dando la zappa sui piedi!

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 12:01 Rispondi

      Michela di Maria,le rispondo subito.
      Per esempio fare la tetanica ad un bimbo che ne gattona ne maneggia cose che possono fare male a che serve?
      L’epatite A?
      Lei allatta e da pesce crudo?
      Non credo.
      In Giappone hanno alzato a due anni l’età vaccinabile e dopo un’accurata anamnesi.
      Oltre a meno reazioni avverse,anche la SIDS ha visto un calo esorbitante.
      Non sono dati che fanno pensare?
      E comunque avete toni maleducati e di poco ascolto.
      Il morbillo è una malattia nosocomiale,in teoria dovrebbero vaccinarsi gli adulti non i bambini,per evitare il building up di suscettibili per classi di età.
      Vaccinarsi ai vari ceppi di meningite crea l’ecologia per i ceppi più virulenti.

      Detto questo siccome sapete solo etichettare,dovreste perlomeno capire che vaccini più sicuri e analisi più accurate non sono cose che interessano solo “gli anti vaccinisti”,ma tutti i genitori.
      Alessia Marino,visto che sei arrabbiata e questa rabbia ti annebbia il cervello:fare solo un’esavalente senza i richiami,non ti ha coperto e protetto da un tubo…al contrario,ti ha portato a doverti curare per sei anni.
      Se non ti rendi conto che se avessero aspettato probabilmente non l’avresti proprio fatto per non mettere in pericolo la tua vita.
      Quindi ringraziala si la tua pediatra e la tua mamma.
      Secondo poi…la pertosse da vaccino contagia tanto quanto la malattia selvaggia.
      Quindi quel bambino sarà morto di pertosse perché contagiato da un vaccinato,oppure era un immunodepresso e non è perché il genitore non ha vaccinato è morto.
      Non fare affermazioni se non hai dati sufficienti per fare diagnosi.

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 12:05 Rispondi

      E ti dico…se auguri che ad alcuni possano togliere la potesta,pensa che madre di coppa lippa sei tu…

      DOMANDA…CON I TURISTI COME FARETE???😂😂😂
      GLI CHIEDERETE IL LIBRETTO VACCINALE PER ENTRARE NEI MUSEI,ALBERGHI,RISTORANTI?
      😂😂
      L’IDIOZIA DELLE LEONESSE REPRESSE.

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 12:24 Rispondi

      Se dice a me io non ho augurato il male a nessuno.
      Tra l’altro sono stata etichettata di essere anti qualcosa,senza che minimamente io abbia espresso niente.
      Ho solo fatto una domanda e cioè se si è resa conto che per quel fattore genetico era meglio non vaccinarsi.
      Il resto dei commenti li può leggere benissimo…gli insulti sono tutti li.😉

    • Giorgio Lopez 22 giugno, 2017 at 12:40 Rispondi

      Non capisco tutto questo accanimento. Se i vostri figli sono vaccinati e se i vaccini funzionano che paure avete? Probabilmente neanche voi vi fidate ma non avete gli attributi per contestare. Ognuno dev’essere libero di pensarla come vuole e lei non rappresenta il verbo sceso in terra per giudicare chi la pensa diversamente.

  4. Marta Bertazzi 21 giugno, 2017 at 21:38 Rispondi

    Caffè d’orzo😂😂😂😂😂ma per piacere 😂😂😂vai a casa va ..è per delle idiote come te che sono tornate malattie che non esistevano più !!! Vergogna!!!anche l’acqua ti leverei

  5. Patrizia Pellicano 21 giugno, 2017 at 23:32 Rispondi

    Ma è possibile che quando si parla di vaccini si finisce sempre per ammazzarsi di insulti? Io capisco che ci sono le accanite antivaccino e le accanite provaccini, ma ” prendersi per i capelli” via social no serve a niente. Dovremmo pensare a una strategia se dovesse passare la legge invece… dovremmo incentivare un Referendum popolare, o dividere nelle scuole le aule di bimbi vaccinati e non vaccinati, cosi la gente sceglie e sceglie soprattutto un bimbo malato dove andare a mettersi un domani.

    • Patrizia Pellicano 22 giugno, 2017 at 00:14 Rispondi

      😂😂😂…. l ideale sarebbe essere liberi di scegliere, di vaccinare o non farlo, e che soprattutto i bambini che sono malati e non possono esporsi ai ” pericoli” di una malattia contagiosa abbiano un domani il diritto di scegliere dove andare a studiare, se circondati da bimbi vaccinati o circondati da bimbi esposti alle malattie, un morbillo o una varicella li ammazza purtroppo, non stiamo parlando dei pidocchi che prendono all asilo….😞

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 04:44 Rispondi

      Ma il morbillo lo capite o no che è contagioso tra i vaccinati?
      E che si chiama malattia nosocomiale perché è più facile prenderla in ospedale,tanto che il picco era tra adulti e operatori sanitari?

    • Patrizia Pellicano 22 giugno, 2017 at 05:11 Rispondi

      Tiziana Bassi 🤔🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄🙄…. cioè di tutto il commento che uno puó fare, poi arriva uno e si attacca alla parola ” morbillo” per fare polemica…. ok…….

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 14:10 Rispondi

      Signora Patrizia,non voglio polemizzare.
      Dico che mpr e v sono contagiosi tanto quanto le selvagge.
      Sarebbe ora che la smettessimo di concentrarci sui bambini.
      Direi che è ora di capire che A)non c’è nessuna epidemia nemmeno probabile,possibile .
      B)bisogna saper leggere i dati e i dati ci dicono che i contagiati sono tutti ADULTI non coperti da immunità,e questo non significa non vaccinati,ma che probabilmente l’hanno contratta in forma lieve e che la percentuale più alta era tra OPERATORI SANITARI.
      Nella storia è già successo che si inventassero epidemie per vendere due vaccini…
      Che polemica,qua la situazione è gravissima.
      Ma lo sa quanti avranno reazioni avverse visto che molti vaccini sono in trial di sperimentazione?
      Cioè,detto in parole povere,i bambini verranno usati come cavie.
      Se a lei non dispiace sacrificare un bambino per la comunità,a me ,invece,mi importa di quel bambino e me ne frego della comunità.

    • Tiziana Bassi 22 giugno, 2017 at 14:10 Rispondi

      Signora Patrizia,non voglio polemizzare.
      Dico che mpr e v sono contagiosi tanto quanto le selvagge.
      Sarebbe ora che la smettessimo di concentrarci sui bambini.
      Direi che è ora di capire che A)non c’è nessuna epidemia nemmeno probabile,possibile .
      B)bisogna saper leggere i dati e i dati ci dicono che i contagiati sono tutti ADULTI non coperti da immunità,e questo non significa non vaccinati,ma che probabilmente l’hanno contratta in forma lieve e che la percentuale più alta era tra OPERATORI SANITARI.
      Nella storia è già successo che si inventassero epidemie per vendere due vaccini…
      Che polemica,qua la situazione è gravissima.
      Ma lo sa quanti avranno reazioni avverse visto che molti vaccini sono in trial di sperimentazione?
      Cioè,detto in parole povere,i bambini verranno usati come cavie.
      Se a lei non dispiace sacrificare un bambino per la comunità,a me ,invece,mi importa di quel bambino e me ne frego della comunità.

  6. Claire DeSimone 21 giugno, 2017 at 23:47 Rispondi

    Leggo commenti assurdi…quelle pro che si scagliano con violenza e ignoranza e quelle contro che con aria di sfida aspettano e augurano che a un bimbo possa capitare qualcosa…brave…complimentoni a tutte davvero!!! 👏🏼👏🏼👏🏼

  7. Anna Calabrese 21 giugno, 2017 at 23:59 Rispondi

    Elena Wolte con tutto il rispetto x le tue idee xo scusa ma in alcuni commenti sei proprio cattiva!!!io capisco la tua battaglia no vax xo augurare il male ai bambini NO…veramente non si può sentire! !!!

  8. Pina Nachira 22 giugno, 2017 at 00:37 Rispondi

    Si signora, ma non tanti, ma lei non ha il minimo dubbio che possano far male? E poi prima di inniettare i vaccini perche’ non le prove allergiche? E poi obbligano, ma firmano i genitori perche?vi siete poste queste domande? Perche’ solo in italia tanti? Secondo me a portare le malattie e’ la tanta immigrazione, perche’ non vaccinare loro?Ai miei tempi ne facevamo solo due , ora non sappiamo piu’ cosa fare, solo interessi di denaro , che schifo

  9. Teresa Capano 22 giugno, 2017 at 00:46 Rispondi

    Per me può morire di fame…..È giusto che prima di andare a scuola i bambini siano vaccinati,a causa di questi soggetti contro i vaccini sono ritornate malattie che non si sentivano da tempo.QUESTA forse E L UNICA LEGGE GIUSTA CHE HA FATTO LO STATO di recente.

    • Michela Schirru 22 giugno, 2017 at 14:27 Rispondi

      O mio dio la scarlattina!!!! E voi avete da ridire per chi decide di informarsi sui vaccini…. Che vaccini ha fatto ai suoi figli? Per quali malattie ha vaccinato i suoi figli? Queste sono le classiche madri che fanno vaccinare i propri figli senza sapere un cavolo su cosa vengono vaccinati.

    • Michela Schirru 22 giugno, 2017 at 14:27 Rispondi

      O mio dio la scarlattina!!!! E voi avete da ridire per chi decide di informarsi sui vaccini…. Che vaccini ha fatto ai suoi figli? Per quali malattie ha vaccinato i suoi figli? Queste sono le classiche madri che fanno vaccinare i propri figli senza sapere un cavolo su cosa vengono vaccinati.

    • Emanuela Di Egidio 22 giugno, 2017 at 15:07 Rispondi

      Il colmo dei colmi. Da noi c’è un detto che sarebbe perfetto, in questo caso, ve lo lascio immaginare. La scarlattina! 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂 sì, sì, e pure il tetano, guardi, un’altra mamma informata come lei l’altro giorno citò pure la tigna! 😂😂😂

    • Teresa Capano 22 giugno, 2017 at 16:38 Rispondi

      Non me lo dovete dire voi che il vaccino per la scarlattina non c’è,ma i vaccini rinforzano il sistema immunitario e fanno si che anche infezioni batteriche vengano sconfitte dal nostro sistema immunitario prima che si propaghi la malattia,non vi è. Ai capitato di scoprire tramite analisi di avere anticorpi per malattie mai manifestate?quindi prima di fare battute del cazzo informatevi su quello che è la totalità dei vaccini e il perché si associano.

    • Teresa Capano 22 giugno, 2017 at 20:00 Rispondi

      Io la scarlattina non la sentivo da una vita ai miei tempi era una malattia diciamo comune come il morbillo varicella ecc .io non guardo i dati ma quello che è documento scientifico,poi ognuno è libero di vaccinare o no ,ma un bambino non vaccinato può infettare anche un bambino vaccinato che anche se non manifesta la malattia porta con se il virus e può infettare eventualmente un fratellino ancora non vaccinato,dove anche il morbillo può essere letale.

    • Michela Schirru 22 giugno, 2017 at 23:58 Rispondi

      La signora ha un po’ di confusione in testa….. Addirittura la varicella, quest’ultima è una malattia molto ma molto comune, la si fa pur aver avuto il vaccino, e te lo dico io che mio figlio è stato contagiato da una bambina vaccinata, eppure come scrivi doveva essere mio figlio a contagiare, e ti dirò di più, mio figlio tre pustole in tutto il corpo e zero febbre la bambina, pur essendo vaccinata e contagiosa l ha passata in modo più pesante, perciò non ha preso la “varicellina”,come utilizzate voi i termini per dire che chi è vaccinato l ha può prendere ma in forma leggera, non è vero niente, la prende e la passa come chi non si vaccina e oltretutto contagiosa, perciò untore di malattia.

    • Teresa Capano 23 giugno, 2017 at 16:21 Rispondi

      Nelle mie zone la varicella non si sentiva da tempo,poi ci sono rari casi dove il vaccino non funziona cioè il corpo non forma anticorpi ed è in questo caso che la malattia si prende e manifesta,poi anche se si è vaccinati si può contrarre il virus solo ch avendo gli anticorpi l organismo lo combatte prima che la malattia si manifesta certo in qualche raro caso si manifesta in forma leggerissima,ed è normale che il soggetto vaccinato che contrae il virus lo può contagiare ,ma la differenza sta nel decorso della malattia,quindi forse le idee chiare non le avete voi ,perché il vaccino non ti rende immune al contagio del virus ma semplicemente alla malattia.ma voi non avete la minima idea di quello che è il sistema immunitario ed il suo complesso sistema di difesa.ma quando avete un infezione perché prendete l antibiotico per voi a cosa serve?solo ad aiutare il sistema immunitario in quanto da solo non è riuscito a bloccare l infezione.i vaccini hanno il compito di creare anticorpi così nel momento in cui si contrae il virus sono già lì pronti ad agire e distruggono il virus prima che si moltiplichi e diventi così forte da non riuscire più.poi c’è a chi non funziona il vaccino,come gli antibiotici e altri farmici ,ma questi sono in minima percentuale ,quello che conta è che Nell maggioranza funziona.L unica pecca è. Che ti fanno il vaccino ma non controllano dopo una settimana se si sono sviluppati gli anticorpi.Ma che ci vuole basta un semplice prelievo

  10. Nicole Alberto 22 giugno, 2017 at 00:50 Rispondi

    leggo commenti di una cattiveria inaudita. “muori di fame,non sei madre, toglietele i figli “. ma non vi vergognate? ma chi siete voi,dio in terra? ma che razza di persone siete? che valori tramanderete ai vostri figli? vergognatevi leonesse da tastiera. rispetto per chi la pensa diversamente. rispetto per chi cerca di ottenere la libertà in un paese ove vige una dittatura mascherata da democrazia. si possono avere pareri diversi ma non si offende. LIBERTÀ DI ESPRESSIONE, LIBERTÀ DI SCELTA.

  11. Stefania Ponte 22 giugno, 2017 at 02:23 Rispondi

    Ma perché al posto di insultarvi e dimenarvi per i vostri diritti non provate a confrontarvi? Siamo tutte mamme più o meno con gli stessi dubbi e con un unico obiettivo: la tutela dei nostri bambini. Fate le Donne, parlatene senza distruggervi le une con le altre! Rispetto per tutti!

  12. Kellyn Gervacio 22 giugno, 2017 at 04:33 Rispondi

    Capre chi la critica! Non vi rendete conto del business che c’è dietro! Per non parlare di quello che sta facendo il PD continuando a far sbarcare i barconi pieni di africani infetti di.malattie da noi estinte da anni!! Ah il vaccino per l’aids non c’è! Fatevelo preparare dalla Lorenzin! Pecore!! Italia svegliati!! Ci vuole una rivolta vera e propria ma uniti!!! Basta criticare e continuare a restare inermi! Rimanete indifferenti e criticone finche non vi tocca eh!? Troppo facile!!!

  13. Tiziana Bartolucci 22 giugno, 2017 at 08:11 Rispondi

    Per chi ha figli, per chi ha vaccinato (io ho vaccinato per gli obbligatori):
    Sapete quali erano i vaccini obbligatori? Che vaccini hanno fatto i vostri figli e per quali malattie? Sapete cosa gli è stato iniettato? Avete letto i foglietti illustrativi? Sapete se i vaccini che hanno fatto i vostri figli hanno fatto effetto cioè sono realmente immunizzati? Sapete quanto dura nel caso l’immunizzazione (non è a vita)? Gli adulti sono tutti vaccinati e/o immuni? Sapete che esistono persone danneggiate risarcite da una legge e che quindi esiste una legge che riconosce i danni da vaccino? Conoscete il testo della nuova legge? Conoscete qualcuno che ha contratto una malattia con prova certa che sia stata trasmessa da un non vaccinato? Avete visto sui siti ministeriali i dati epidemiologici? Così tanto per avere un’idea e farsene una con dati reali.

  14. Romina Barbaccia 22 giugno, 2017 at 08:23 Rispondi

    Credo che il caldo inizi a far male a molte ….ma io dico siamo tutte mamme e l unica cosa che dovrebbe interessarci è il bene dei nostri cuccioli e invece di confrontarci e cercare di prendere la decisione che riteniamo piu opportuna, state qui ad insultarvi con la grazia pari a quella degli scaricatori si porto. Augurare il male per i bimbi vaccinati…augurare la morte a una madre che (sbagliando o indovinando questo solo Dio lo sa) sta conducendo una battaglia cercando di far il bene dei propri figli….io credo siate assurde!!! Riprendetevi e imparate a portar rispetto a chi la pensa in maniera diversa. Mia figlia è vaccinata ma prima di ogni dose ho tremato per paura di qualche reazione avversa perciò capisco anche chi preferisce non farli. Bisognerebbe solo saper portar rispetto!!!

  15. Alice Manca 22 giugno, 2017 at 08:47 Rispondi

    E’ importante vaccinare i propri figli perchè con i vaccini eravamo riusciti a debellare malattie importanti e pericolose, che però, ora stanno ritornando, è importante vaccinare tutti i bambini perchè chi non è vaccinato può contagiare invece chi lo è. Invece di andare avanti stiamo tornando indietro, dove si moriva per un banale raffreddore o per qualche linea di febbre. Io penso che chi non vaccina i propri figli sia una persona superficiale, ipocrita ed egoista. Comunque, generalmente la maggior parte delle mamme che sono contro ai vaccini ecc sono quelle che poi appena i figli hanno 36 e mezzo di febbre li imbottiscono di antibiotici senza consultare il medico, perchè queste persone pensano di essere tutte dottoresse………

  16. Barbara Fosfati 22 giugno, 2017 at 09:56 Rispondi

    Non dovete per forza vaccinare I vistri figli….per carita’ …..pero DOVETE lasciare l italia…..andate dove state meglio e dove I vaccini nn sono obbligatori….per il resto ognuno ha il proprio pensiero….

    • Nicole Alberto 22 giugno, 2017 at 12:24 Rispondi

      Io resto qua. io decido se,come e quando vaccinare. non uno stato. io pretendo vaccinazioni monodosi. pretendo la sicurezza del farmaco, obbligatorio. pretendo un accurata anamnesi del soggetto sottoposto a vaccinazione. prendendo inoltre un calendario personalizzato.

    • Nicole Alberto 22 giugno, 2017 at 12:25 Rispondi

      e se ci fosse una reale epidemia io sarei la prima a vaccinare. ma voglio farlo in sicurezza. perché penso. . e se quell bambino su un milione fosse il mio? no ragazzi, non scherziamo

    • Barbara Fosfati 22 giugno, 2017 at 14:10 Rispondi

      Tu nn puoi pretendere nulla….cmq fa come credi ….non penso tu sia medico e cmq nessuno studio puo dare certezze o insicurezze sui vaccini….ogni mamma fa cio che ritiene giusto per I proprio figli….io li ho fatti tutti per fortuna tutto e andato bene….io tremerei se avessi un figlio nel 2017 nn vaccinato….cmq buona vita a tutte e ai vs bambini…..

    • Barbara Fosfati 22 giugno, 2017 at 14:10 Rispondi

      Tu nn puoi pretendere nulla….cmq fa come credi ….non penso tu sia medico e cmq nessuno studio puo dare certezze o insicurezze sui vaccini….ogni mamma fa cio che ritiene giusto per I proprio figli….io li ho fatti tutti per fortuna tutto e andato bene….io tremerei se avessi un figlio nel 2017 nn vaccinato….cmq buona vita a tutte e ai vs bambini…..

    • Michela Schirru 22 giugno, 2017 at 14:36 Rispondi

      Ok, nessun studio può dare certezze sulla sicurezza del vaccino, e allora che si fa, mi obblighi a vaccinare senza sapere come può stare mio figlio con il suo sistema immunitario?!? E se mio figlio è allergico a qualche componente del vaccino? E se per colpa di quell’allergia mio figlio me lo rovinano per sempre?!? Però dovrò essere felice lo stesso, ho sacrificato la vita di mio figlio per il bene del popolo…. E quanto scrivete “io l ho fatto e per fortuna non ci è successo niente “mi sale il crimine, perché inconsciamente confermate che il vaccino va a fortuna, e come girare la ruota della fortuna, a chi tocca ora un bel danno da vaccino?!?

    • Michela Schirru 22 giugno, 2017 at 14:36 Rispondi

      Ok, nessun studio può dare certezze sulla sicurezza del vaccino, e allora che si fa, mi obblighi a vaccinare senza sapere come può stare mio figlio con il suo sistema immunitario?!? E se mio figlio è allergico a qualche componente del vaccino? E se per colpa di quell’allergia mio figlio me lo rovinano per sempre?!? Però dovrò essere felice lo stesso, ho sacrificato la vita di mio figlio per il bene del popolo…. E quanto scrivete “io l ho fatto e per fortuna non ci è successo niente “mi sale il crimine, perché inconsciamente confermate che il vaccino va a fortuna, e come girare la ruota della fortuna, a chi tocca ora un bel danno da vaccino?!?

  17. Elisa Floris Triossi 22 giugno, 2017 at 12:06 Rispondi

    Danni o non danni non capite che dovremmo essere tutti noi a decidere cosa fare ?? I vorrei vedere negli anni della schiavitù ! È morta della gente per la libertà !!!!!!! Ma voi nooooo continuante a dire che : guarda che madre sciagurata non ha vaccinati suo figlio / L altra dice : ho vaccinato mio figlio ora è un celebroleso! Quindi se la sanità facesse le cose come vanno fatte e cioè vaccini PULITI non ci sarebbe stato tutto questo casino della Lorenzin ! Invece è tutto un magna magna ! Si deve sfruttare L individuo dalla nascita, iniettando vaccini sporchi e dannosi in modo tale da avere sempre bambini ammalati è in futuro clienti farmaceutici ! Le industrie farmaceutiche sfruttano la medicina per lavorare e per garantirsi un futuro ! Secondo voi perché dal medico di base ogni 4 pazienti c è un consulente farmaceutico ?? Comunque ritornando alla libertà perché negli altri stati europei non ci sono tutti questi obblighi ???? Prima di giudicare una donna che fa lo sciopero della fame chiedetevi perché lo fa !!!!!!!!!

  18. Giorgia Calderoni 22 giugno, 2017 at 12:17 Rispondi

    La cugina di mio marito è stata risarcita dallo stato per danno da vaccino quindi sia chiaro che esistono i casi! Evitiamo le offese che ci sono madri che piangono per i propri figli malati da danno da vaccino!

  19. Alessandra Moretti 22 giugno, 2017 at 12:28 Rispondi

    I genitori che vogliono vaccinare i propri figli sono liberissimi di farlo….io non contesto chi lo fa ma sinceramente mettere a rischio la vita di mia figlia quando in primis il pediatra non mi mette nero su bianco che i vaccini sono innocui….no grazie continuo a non vaccinare mia figlia x vaccini che credo superflui…

    • Maria Giovanna Carlini 22 giugno, 2017 at 13:57 Rispondi

      Espatria tu io a casa mia faccio quello che voglio e sui miei figli decido io quando non mi verrà più decurtato metà stipendio di tasse ho gli stessi diritti di curarmi e studiare come quando e dove voglio!x il resto avete mangiato tutte peperonata che vi vedo belle incazzose? ??

    • Maria Giovanna Carlini 22 giugno, 2017 at 13:57 Rispondi

      Espatria tu io a casa mia faccio quello che voglio e sui miei figli decido io quando non mi verrà più decurtato metà stipendio di tasse ho gli stessi diritti di curarmi e studiare come quando e dove voglio!x il resto avete mangiato tutte peperonata che vi vedo belle incazzose? ??

    • Alessandra Moretti 22 giugno, 2017 at 14:04 Rispondi

      Si parla di libertà di scelta…
      Ma chi vaccina i propri figli non deve temere nulla….
      Poi bisogna imparare ad accettare il pensiero altrui ricordandosi si avere rispetto e usare un linguaggio educato

    • Alessandra Moretti 22 giugno, 2017 at 14:04 Rispondi

      Si parla di libertà di scelta…
      Ma chi vaccina i propri figli non deve temere nulla….
      Poi bisogna imparare ad accettare il pensiero altrui ricordandosi si avere rispetto e usare un linguaggio educato

  20. Arianna Gaetani 22 giugno, 2017 at 12:56 Rispondi

    Care mamme…una riflessione… tranquilla e pacata…come mai nel 2011 i casi morbillo erano 8000 casi..mentre adesso per 2900 casi (in netto calo dall’inizio dell’anno…basta guardare i dati del ministero della salute..dove l’età media è di 27 anni..i vaccini quindi non coprono a vita…tra cui molti operatori sanitari…i primi che non si vaccinano sono loro…come mai..boh) non era stato fatto tutto questo macello…ah forse perché la Glaxo ha investito un miliardo di euro nel nuovo piano vaccinale? Chiedo eh!?

  21. Alessandra Giannotta 22 giugno, 2017 at 13:13 Rispondi

    Che cazzate spari Pina nachira. Sei pure ignorante. Magari un Po di informazione nn ti farebbe male 😂😂😂😂. Gli immigrati dice 😂😂😂😂. Poniti tu una domanda:”sono normale a dire ste cose? Ho qualche problema?”.

  22. Eleonora Barberis 22 giugno, 2017 at 15:02 Rispondi

    E se stai male tu con questo sciopero chi si occupa dei bambini? Che esempio dai? Mi tolgo il cibo per protesta😳
    Continuo a non capire come si ragiona.
    Anche io non sono per la coercizione ma non danneggio me stessa per obiettare

  23. Giorgia Sanzani 22 giugno, 2017 at 15:25 Rispondi

    @Marta Bertazzi sei l’esempio della cattiveria in persona. Io non discuto se è giusto o sbagliato vaccinare. Ognuno è libero di avere il proprio pensiero senza OFFENDERE CHI NON LA PENSA COME TE. Non capisco perché chi è pro vaccino deve per forza essere maleducato e presuntuoso!

  24. Monica Molinaro 22 giugno, 2017 at 16:05 Rispondi

    Tutte brave a sentenziare, umiltà gente umiltà… Rispetto per chi ha un’idea diversa, rispetto per chi ha passato notti insonni, rispetto per quei medici che ci mettono la faccia e si giocano la carriera, rispetto per i danneggiati da vaccino che sono tanti, Rispetto questo sconosciuto

  25. Milly Tomarchio 22 giugno, 2017 at 16:08 Rispondi

    Se lo stato ci obbliga a vaccinare i nostri bambini contro malattie che in Italia erano ormai debellate è proprio perché con l’ingresso di popolazioni straniere abbiamo fatto un passo indietro. No ai vaccini si a maggiori controlli sugli immigrati.

  26. Marianna Rinaldis 22 giugno, 2017 at 17:37 Rispondi

    Questo è ciò che accade quando si vuole imporre qualcosa..la signora in questione non è contro i vaccini,ma contro l’obbligatorietà degli stessi, ma credo anche io che non avrà risposta..personalmente ho vaccinato e sto vaccinando tutti i miei figli, ogni volta tremi, ma credo in maniera spontanea nella validità degli stessi consigliata soprattutto dal mio pediatra..la mia è una scelta libera..

  27. Brankica Teofanovic Milovanov 22 giugno, 2017 at 19:58 Rispondi

    E’ morto oggi, “per complicanze polmonari e cerebrali da morbillo”, un bambino di 6 anni che si trovava presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale San Gerardo di Monza. Ne dà notizia l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera. Il bimbo era affetto da leucemia e per questo era ricoverato in ospedale dal 15 marzo.
    Secondo Gallera, “solo l’immunità di gregge avrebbe salvato il piccolo”.

    “La storia di questo piccolo affetto da leucemia – ha spiegato Gallera – è l’esempio di come la cosiddetta ‘immunità di gregge’ sia fondamentale per la protezione di coloro che, per la loro malattia o per lo stato di trattamento in cui si trovano, non sono protetti, anche quando fossero vaccinati dal morbillo così come da altre malattie infettive”.
    “Il piccolo – ha continuato l’assessore – era affetto da una Leucemia Linfoblastica Acuta (LLA), malattia che oggi ha una probabilità di guarigione in oltre 85% dei casi con forme simili. In data 15 marzo, per il sospetto di infezione da morbillo (diagnosi confermata il 16 marzo), è stato trasferito in terapia intensiva per il peggioramento progressivo del quadro polmonare con necessità di assistenza respiratoria. È stato intubato e successivamente è iniziata l’assistenza mediante ECMO per insufficienza cardiaca o respiratoria, proseguita fino alla data di oggi”.
    “Ci tengo a sottolineare – ha concluso l’assessore – come solo l’immunità di gregge, cioè la vaccinazione di oltre il 95% dei bambini, sia l’unica strada per tutelare soggetti immunodepressi o che hanno contratto malattie come nel caso del piccolo del San Gerardo, che per queste ragioni non possono vaccinarsi”.

  28. Marco Mirox 23 giugno, 2017 at 08:14 Rispondi

    Il DL LOrenzin è una legge ottusa fatta da psicopatici invasati.
    Questi i vaccini con i richiami iniettati nel corpicino sano con un sistema immunitario perfetto di un bambino entro i primi 12 mesi di vita:
    – A 61 giorni di vita: Esavalente Hexyon (difterite, tetano, pertosse, epatite B, poliomielite, Haemophilus influenza e tipo b) + Antipeumococco e Antirotavirus.
    – Dopo 15 giorni: Bexsero (Meningococco B) a monitoraggio addizionale;
    – Dopo altri 15 giorni antirotavirus.
    – 15 giorni dopo Bexsero a monitoraggio addizionale.
    – 15 giorni dopo Hexyon (difterite, tetano, pertosse, epatite B, poliomielite, Haemophilus influenza e tipo b) monitoraggio addizionale + Antipeumococco e Antirotavirus;
    – 30 giorni dopo di nuovo bexsero a monitoraggio addizionale.
    – Dopo 150 giorni Hexyon (difterite, tetano, pertosse, epatite B, poliomielite, Haemophilus influenza e tipo b) a monitoraggio addizionale + 3° Antipneumoccico + Mpr (Morbillo, Parotite, Rosolia) + Antimeningoccico c.
    – Dopo 30 giorni Varivax (Varicella)
    – Dopo 30 giorni e Bexsero (Meningococco B) a monitoraggio addizionale.

    Il tutto condito con alluminio ed altri metalli tossici, e poi dalla formaldeide all’estratto di feto di mucca, dalle cellule di rene di scimmia (antipolio) ai frammenti di insetti, colture di cellule embrionali di pulcino, di cellule diploidi e fibloblasti umani, e cellule MRC-5 (di feti abortiti, nel vaccino morbillo, rosolia, parotite, varicella). E poi: siero di vitello, linee cellulari diploidi umane, terreni di coltura modificati, etanolo, glutammato. Perfino Dna non umano, di maiale (antirotavirus)
    In nessun paese del mondo si è arrivati neanche lontanamente ad una simile follia. Ne riparleremo tra trent’anni vedremo cosa sarà successo a questi bambini che fanno da cavia. Entro il 2020 l’80% delle malattie sarà cronica (vedi articolo Corriere della Sera). Le compagnie assicurative americane stimano che entro il 2025 ci saranno 175 milioni di malati cronici su 200 milioni di abitanti, e sempre più precoci. Stiamo vivendo un periodo storico particolare, i nostri figli stanno sperimentando quello che mai nessuno ha sperimentato. Bambini ipervaccinati, imbottiti di antibiotici, farmaci, pesticidi, interferenti endocrini, sostanze tossiche, cibo spazzatura. Sono tutti destinati ad ammalarsi di una malattia cronica (quindi incurabile) precocemente. E il popolino è tutto contento ed applaude. W Burioni W la Lorenzin.

Lascia un commento