'Mamma mi dai due euro?', insegniamo il valore dei soldi

Parliamo di soldi. In principio potrà essere anche divertente accontentare le richieste del nostro piccolino, ma man mano che cresce queste richieste diventeranno sempre più frequenti e difficili da accontentare, ecco perché è importante saper cosa rispondere e come comportarci quando nostro figlio pronunciarà la fatidica frase "Mamma mi dai due euro?". Che poi gli euro siano due, uno o cinque non importa, ciò che conta è arrivare preparati a quel momento.

Uno degli errori che commettiamo più di frequente è cedere a quella prima richiesta. Ovviamente non significa che non dobbiamo dare l'euro al bimbo per salire sulla giostrina, ma dobbiamo insegnarli, prima possibile, che le cose hanno un costo e che i soldini non crescono sugli alberi. Non importa se il bambino è ancora molto piccolo, anche se ci sembra impossibile, i bambini sanno ascoltare i ragionamenti e riescono a immagazzinare esperienze. Non aspettiamoci, ovviamente, che alla prima spiegazione capisca tutto. Ce ne vorranno tante e tante nel corso degli anni, ma come si dice, meglio portarsi avanti.

Non possiamo pretendere che un bambino ancora molto piccolo capisca quanta fatica costi a mamma e papà guadagnare i soldini che servono anche per la sua giostrina o per lo zainetto di Peppa Pig, ma è comunque corretto trattare i bambini come piccole persone, dando loro spiegazioni adatte alla loro capacità di comprensione. Ecco che possiamo raccontargli perché mamma e papà stanno via tutto il giorno, proprio per lavorare e guadagnare quel soldino. Quando il bambino sarà più grande potremo dare una spiegazione del denaro e del suo utilizzo un po' più dettagliata.

Quando inizieranno le richieste dei giocattoli dovremo avere molto polso. Spiegare perché comprare tutto non è possibile. Una volta che il bambino avrà un'età adatta potremo anche iniziare a fargli gestire un piccolo budget con cui togliersi qualche sfizio come magari le giostrine o qualche piccolo giochino.

Si tratta di un lavoro lungo e che richiede molta pazienza, ma arriveremo a risultati soddisfacenti se il nostro piccolo capirà che non si può avere tutto e che per comprare ciò che desidera ci vuole tanta fatica e sacrificio. In questo modo non solo imparerà il valore del denaro, ma anche a non sprecare le cose e a non rovinarle. Se poi trovassimo difficoltoso il compito, potremmo leggere qualcosa a riguardo, ci sono diversi libri che trattano l'argomento "denaro e bambini".

Lascia un commento