I rischi di mangiare la placenta sulla salute del neonato

mangiare la placenta

Mangiare la placenta in pillole è una moda che dalle star americane si sta diffondendo sempre di più. Questa pratica però non offre molti benefici, anzi può essere rischiosa per la salute del bambino.

Mangiare la placenta: una moda senza certezze scientifiche

Dal principio furono Alicia Silverstone, Victoria Beckham e Kim Kardashian a sperimentare per prime l'efficacia della placentofagia, ovvero la consuetudine di mangiare, dopo il parto, la propria placenta o quella di altre donne, essiccata in pillole. Queste mamme famose hanno influenzato altre donne nella speranza di ottenere dei presunti giovamenti. Questa pratica, infatti, secondo le esperte, influisce sull'equilibrio ormonale, evita la depressione post parto, aiuta nella produzione del latte e favorisce il recupero delle energie dopo il faticoso evento.

La placenta, in realtà, è un organo che fa da filtro tra la mamma e il feto, produce gli ormoni, nutre il bimbo ed è ricca di sangue, ma non ci sono prove scientifiche accurate sui suoi benefici esterni. Nella cultura dell'uomo non esistono tradizioni del genere, solo nel regno animale la mamma mangia la sua placenta per recuperare le forze e andare a procacciare il cibo. Questa moda è invece rischiosa soprattutto per il neonato.

Neonato ricoverato per un'infezione dovuta alla placenta

Sono tante le raccomandazioni che si fanno alle madri dopo la nascita del bambino per nutrirsi nel modo corretto e offrire attraverso il latte tutta una serie di nutrienti. Un neonato dell'Oregon, però, è stato ricoverato più volte in ospedale per un'insufficienza respiratoria a causa di un'infezione dovuta allo streptococco del gruppo b. Dopo una serie di accertamenti i medici hanno verificato che questo batterio era stato trasmesso dalla mamma attraverso il latte, dopo aver assunto una serie di pillole di placenta essiccata. Probabilmente queste capsule erano state realizzate a una temperatura non sufficiente a garantire a distruggere eventuali batteri dannosi.

Intanto gli esperti non incoraggiano questa pratica e dopo questo episodio ancor meno.

7 comments

  1. Isabella Calautti 7 luglio, 2017 at 17:54 Rispondi

    Certo che mangiare quella delle altre è disgustoso. Ma se ci pensiamo tutti i mammiferi dopo il parto mangiano la placenta, la propria, quindi a mio avviso questo articolo è fuorviante. È insensato mangiare quella di un’altra, ma la propria contiene lo stesso sangue che ha nutrito il bambino per 9 mesi, quindi non può arrecargli danno.

Lascia un commento