Minestrone fai-da-te, soluzione economica e salva tempo

Dopo aver timbrato il cartellino e aver passato una buona mezzora imbottigliate nel traffico, eccoci finalmente al supermercato per il rito settimanale della spesa: fra sgargianti cartelloni promozionali, offerte imperdibili e sconti sensazionali, svettano sempre quei prodotti che assicurano gusto e genuinità in meno di cinque minuti. Resistere alla tentazione, dopo una giornata passata davanti allo schermo e al solo pensiero delle mille cose da fare a casa, è difficile e, così, alzi la mano chi non ha mai optato per il minestrone surgelato, che fa sempre tanto bene.

Il minestrone surgelato, senza dubbio, è una soluzione comodissima: semplicemente mettendo a bollire una pentola di acqua, ecco pronto in pochi minuti un piatto caldo e gustoso. Ma, senza rinunciare alla comodità del surgelato, perché non preparare noi stesse il minestrone da tenere in freezer, senza dover ricorrere a quello del supermercato?

I pregi di questa soluzione home-made sono diversi: oltre all'economicità, possiamo personalizzare il nostro minestrone che, comunque, sarà pronto in pochissimi minuti.

Possiamo, dunque, portarci avanti: in un pomeriggio casalingo, puliamo e tagliamo a dadini quantità uguali (si può far circa 200 g per ogni ortaggio) di porri, carote (o zucchine o di rapa), legumi, sedano e prezzemolo.

Dopo aver sbollentato per un minuto circa le verdure in acqua bollente (aggiungendo uno o due cucchiai di salsa), lasciamo raffreddare in acqua fredda e successivamente asciughiamo in un panno.

Dopo aver riposto il tutto in un sacchetto e messo in freezer, non ci rimane che ricordarci di consumare il minestrone surgelato fai da te entro 8/9 mesi: basterà buttare in acqua bollente le verdure per circa 15 minuti (in pentola a pressione) o mezz'ora (con metodo di cottura tradizionale).

Lascia un commento