Multa ai bambini perché giocavano a pallone

multa ai bambini che giocavano a pallone

Se i vostri bambini vi chiedono di scendere in strada a giocare a pallone, sappiate che rischiate grosso. Quattro calci a una palla possono costarvi davvero caro. Ce lo dice l'incredibile vicenda che arriva da Malo, borgo dell'Alto Vicentino, dove è stata data una multa ai bambini che giocavano a palla.

Il regolamento vieta di giocare a pallone

Quattro bambini tra i 5 e gli 8 anni sono stati multati per 600 euro dalla polizia locale. Il reato? Giocare a pallone in un parco pubblico dove il pallone è vietato con tanto di cartelli.  Sono stati dei residenti, infastiditi, ad allertare la polizia locale. Gli agenti pubblici ufficiali della polizia urbana non hanno fatto altro che applicare la legge, infliggendo la multa ai bambini per il comportamento vietato. Ma i residenti insorgono.

La multa ai bambini: in paese si scatena la polemica

Hanno fatto sentire la loro voce sui social network i cittadini allibiti soprattutto dal comportamento della residente che avrebbe chiamato i vigili, poiché pare disturbata dalla polvere sollevata dal pallone. Secondo altri utenti, gli agenti hanno solo fatto il loro lavoro. Anche il sindaco ha fatto sapere che «Quando si viene sanzionati per una regola non si può parlare di ingiustizia».

17 comments

  1. Michela Lorenzetti 6 luglio, 2017 at 15:45 Rispondi

    Beh… scusate ma c’è caso e caso…. davanti a casa mia c’è un parco giochi comunale… vietato giocare a calcio… beh… a me hanno rotto lo specchietto della macchina 2 volte grazie a una pallonata potente e colpito in faccia bimbi piccoli e persone che passeggiavano rompendo gli occhiali… per cui…. scusate ma hanno fatto bene!!!

  2. Mihaela Teleptean 6 luglio, 2017 at 19:40 Rispondi

    E allora scusate ma questi poveri bambini dove cavolo dovrebbero giocare a pallone?? Sempre più convinta che questa realtà non è adatta ai bambini.. poveri cuccioli in che mondo pieno di “muri” e limiti devono crescere… poi li vogliamo aperti di mente!!!

  3. Barbara Bettega 7 luglio, 2017 at 10:30 Rispondi

    Per fortuna non vivo in una grande citta e qui da me questa realtà non esiste proprio, nel parco sotto casa mia si gioca a pallone e come se si gioca! Sta a il Comune attrezzare un parco in modo da dividere piccoli e grandi senza pericolo!!! Però i ragazzi grandi e di adulti che lasciano in giro bottiglie schifo e porcheria quelli non li multano ma le bottiglie rotte non sono pericolosa no no -.-

Lascia un commento