Neonato affetto da meningite: contagiato dalla tartaruga di casa

Neonato affetto da meningite tartaruga

Dopo la notizia del bimbo di 4 mesi ricoverato per meningite all'ospedale di Treviso circa 2 mesi fa, arriva un altro caso di contagio. Si tratta di un neonato affetto da meningite e ricoverato all'ospedale San Bortolo di Vicenza. Attualmente si trova in terapia intensiva, e pur non essendo ancora fuori pericolo sta migliorando lentamente. Il piccolo sta seguendo una terapia a base di antibiotici e sta reagendo bene.

Neonato affetto da meningite, colpa di una tartaruga

Dai primi esami sembra che il neonato abbia contratto la meningite derivante dalla salmonellosi, molto probabilmente a causa di un contatto fortuito con le feci della tartaruga di casa. Evidentemente qualche parente deve aver toccato inavvertitamente le feci della bestiola, prima di entrare in contatto col neonato. Come spiegano i medici, si tratta di un caso estremamente raro.

L'importanza dell'igiene contro la meningite

Pur trattandosi di un caso fortuito, questo episodio mettere ancora maggiormente in luce l'importanza di una corretta igiene quando ci sono neonati in casa. Il sistema immunitario dei piccoli non è ancora sviluppato del tutto nei primi mesi di vita, quindi bisogna avere la massima attenzione. Il neonato dovrebbe restare ancora qualche mese nell'ospedale, prima di tornare a casa.

36 comments

  1. Alessia Ghedin 29 maggio, 2017 at 15:27 Rispondi

    Rimango perplessa da certi articoli, bambino di 4 mesi colpito da meningite da salmonella a causa della tartaruga che ha toccato un parente….ma dove siamo arrivati…dovrei essere morta io e le mie figlie almeno 1000 volte fin’ora…e se l’avesse presa nell’aria in passeggiata?o da uno starnuto al supermercato…mi chiedo se per dire così abbiano fatto pure gli esami alla tartaruga… mah

  2. Jenny Pellizzer 29 maggio, 2017 at 15:48 Rispondi

    Anch’io ho le tartarughe da molti anni ma problemi zero, basta lavarsi bene le mani dopo averle toccate o averle pulite..in questo caso il ragazzo che doveva occuparsi del bimbo non si era lavato le mani e così ha contagiato quel povero bimbo..siamo in pochi che abbiamo una buona igiene personale, ne vedo molta di gente che anche quando va in bagno poi non si lava le mani..lavarsi le mani è un gesto molto importante!!

  3. Susanita Coppaloni 29 maggio, 2017 at 16:11 Rispondi

    Io ho sempre avuto animali di ogni genere,mi mancano giusto elefanti e giraffe,eppure siamo tutti vivi e non abbiamo mai contratto nulla.Quando leggo di storie come questa,in tutta onestà,non riesco a non pensare che,le persone coinvolte,molto probabilmente,hanno il vizietto di risparmiare sul veterinario che io invece ritengo fondamentale,qualunque sia l’animaletto che si decide di adottare,dal cricetino in su

  4. Samantha La Delfa 29 maggio, 2017 at 22:43 Rispondi

    Mah!!! questi articoli dovrebbero bruciarli tutte ste strunzate che vanno dicendo io ho una bimba di 7 anni…abbiamo una tartaruga da 4 anni,tre cani,un canarino e i pesciolini uno zoo e la mia bambina sta benissimo…comodo dare sempre la colpa agli animali…ma io dico…bisogna saper tenere gli animali in un certo modo e usare l’igiene necessario e vedrete che nn succede nulla…io mi prendo cura della mia bambina che dei miei animaletti che la rendono felice…quindi tutte ste strunzate di allarmismo inutile contro gli animali perché???

Lascia un commento