No alle degenze lampo post-parto in ospedale!

degenza-post-parto

Tempo fa abbiamo parlato della possibilità di accorciare i tempi di degenza in ospedale: ma adesso su questo argomento così delicato si pronuncia anche l’OMS.

E lo fa in maniera molto chiara: le dimissioni troppo precoci possono essere un pericolo per la mamma e per il bambino.

Sono infatti le prime 24 ore le più rischiose, e anche in situazioni apparentemente perfette, potrebbe verificarsi qualcosa che in un casa non può essere affrontato con la stessa tempestività che in un ospedale.

Ma come vanno le cose nel mondo?

La situazione è molto variabile, perché si passa dalla mezza giornata dell’Egitto ai 10 giorni dell’Ucraina. Forse un po’ eccessivi in entrambi i casi.

E in Italia?

Diciamo che in questo caso l’Italia è considerato il paese della buone pratiche: con tre giorni e mezzo, la situazione è decisamente ottima.

Tenere la mamma e il piccolo in ospedale può permettere anche di dare importanti consigli sull'allattamento e sull'accudimento. E voi cosa ne pensate?

35 comments

  1. Sabina Porro 17 marzo, 2016 at 20:29 Rispondi

    Francamente anche se quando sei.li si.vorrebbe subito ritornare a casa…ma sinceramwnte anch io trovo che tre giorni siano un po pochi sopratutto x un cesareo…quando mi hanno dimessa io avwvo difficolta anche a sedermi.in macchina

  2. Mascetti Valeria 17 marzo, 2016 at 21:52 Rispondi

    Io penso che una volta partorivano in casa, lo fanno con sicurezza anche oggi. Il parto naturale appunto perché NATURALE non penso vada medicalizzato più di tanto se non ci sono complicazioni.

  3. Francesca Franci 17 marzo, 2016 at 22:15 Rispondi

    Ho partorito due figli a Londra. Due cesarei. Uno di urgenza. Due giorni dopo mi hanno mandato a casa con tachipirina e via. Avrei pagato pur di poter rimanere qualche altro giorno in ospedale, la seconda volta non camminavo nemmeno dal dolore. Se fai un parto naturale ti mandano a casa in poche ore. Secondo me questi sono dei pazzi, che pur di avere letti liberi al più presto ti mandano a casa anche se non stai bene.

  4. Laura Guazzini 17 marzo, 2016 at 22:18 Rispondi

    Io credo che 3 giorni dopo un parto cesareo siano veramente troppo pochi!! Subito prima delle dimissione mi hanno fatta sdraiata sul lettino per controllare i punti, e fatta rialzare DA SOLA (facendo forza sugli addominali per tirarmi su..un dolore ATROCE)..In piú non stavo nemmeno in piedi!

  5. Ambra Cuomo Caricato 18 marzo, 2016 at 07:51 Rispondi

    Per il post cesareo credo sia giusto. Io sono stata dimessa dopo tre gg con dichiarazione di valutazione.del mio.dolore a livello 1 cioè nullo,quando neanche riuscivo a stare in piedi e mi calava la pressione a rischio svenimento ogni 4 passi. Tre giorni sono pochi. Una settimana come si faceva una volta…anche per terminare le cure(mi han dato le punture anti trombo da fare a casa…non siamo mica tutti medici e infermieri!).

  6. Patrycja Alessandro Del Fino 18 marzo, 2016 at 10:18 Rispondi

    Nel mio caso ante partum non c’era proprio l`assistenza, perché per me fare un tracciato ogni tanto e non preoccuparsi per niente di me che mi lamentavo per dolori in basso ventre (le contrazioni e la dilatazione si erano improvvisamente bloccati) non è l’assistenza……mi dicevano che sono esagerata, pazza e che i dolori li inventavo……dopo più di 12 ore che ormai non mi mantenevo in nessuna posizione mi fecero una flebo di ossitocina e mi costrinsero sul lettino da parto insultandomi tipo :”il bambino te lo sto spingendo io”, “il bambino sta soffrendo per colpa tua”…..l`episiotomia fatta da una macellaia, punti di sutura senza anestesia…. dopo il parto continuo vai e vieni, come stai, misurati la febbre ecc. Magari prima del parto ci fosse tutta questa attenzione nei miei confronti…dopo due giorni che ancora non riuscivo a sedermi mi hanno mandato a casa. Sono passati 5 mesi e ancora ho i dolori uguali a quelli del prima di parto, mi sembra di impazzire, ho cominciato a soffrire di depressione, e non vi preoccupate meglio di sorvegliare la qualità dei servizi e assistenza?! Mai più partorirò in Italia!!!!!

    • SaraGhilla LucaPux 18 marzo, 2016 at 14:55 Rispondi

      Credo che tu abbia avuto una esperienza veramente brutta … probabilmente la struttura non ha saputo darti l’assistenza che meritavi! Io ho avuto una esperienza meravigliosa… prima durante e dopo … mi dispiace per la tua esperienza!

    • Patrycja Alessandro Del Fino 18 marzo, 2016 at 17:06 Rispondi

      Meno male che questo ospedale mi è stato consigliato da tante mie conoscenti che hanno partorito lì…..dicevano che erano bravissimi….non so, forse sono stata sfortunata, ma una cosa è certa, mi hanno portato via l’ultimo briciolo della femminilità e dignità…..la prima figlia è nata in Germania 12 anni fa ed è stata tutta un’altra storia…..gentilezza, bravura e disponibilità

  7. Claudia 30 marzo, 2016 at 06:58 Rispondi

    Io sono rimasta 5 giorni con la mia prima figlia e 8 per il secondo figlio….hanno avuto tutti e due l ittero…è fin quando non rientrano i valori nella norma non ti fanno andare a casa …ho avuto due parti naturali e zero complicazioni

Lascia un commento