Otite nei bambini: come riconoscerla e prevenirla?

otite nei bambini

Il vostro bimbo piange in maniera inconsolabile senza nessun motivo apparente, oppure lamenta un forte dolore all'orecchio?

Potrebbe trattarsi di otite, una patologia tipica dell'infanzia. 

Cos'è l'otite?

L'otite è un'infiammazione dell'orecchio che può essere causata da un virus o, più spesso, da un batterio che, a seconda della sua gravità, viene classificata in: esterna, media o interna. Mentre l'otite esterna è meno grave, quelle media e interna sono più pericolose e, se non trattate, possono dar luogo a conseguenze anche gravi

Quella che colpisce più spesso i bambini è l'otite media, che causa fastidio ed è solitamente molto dolorosa. Se il vostro bimbo lamenta un insopportabile dolore all'orecchio, potrebbe avere l'otite. Per saperlo con sicurezza, dovete recarvi dal pediatra, che lo sottoporrà ad un esame otoscopico per confermare o meno la diagnosi. 

In caso di otite, potrebbe essere necessario ricorrere alla somministrazione di antibiotici se l'otite è di origine batterica, e di paracetamolo o ibuprofene per alleviare il dolore. Anche i lavaggi nasali sono utili contro l'otite, perché eliminano il muco e favoriscono la guarigione. 

Come prevenirla?

Le orecchie dei bambini, per la loro conformazione, sono più esposte agli agenti batterici, che possono facilmente infiltrarvisi e dare origine ad infiammazioni molto dolorose. Per prevenire l'otite, si possono seguire alcuni piccoli e, a volte banali, accorgimenti, che permettono di scongiurare questa patologia e risparmiano al bambino un'esperienza dolorosa.

Ecco quali sono le indicazioni della SIP, Società Italiana di Pediatria, per prevenire l'otite media:

Lascia un commento