Perché i bambini piangono alla loro festa di compleanno?

bambini piangono compleanno

Quando arriva il momento di spegnere le candeline e sono tutti pronti per cantare "Tanti auguri a te" ecco che il bambino inizia a piangere di fronte all'obiettivo che gli scatterà foto memorabili e piene di lacrime: perché succede?

Party e bambini in lacrime

Accade soprattutto alla prima festa di compleanno e di solito dopo i 6 anni si è fuori pericolo dalla lacrima facile davanti alla torta nel grande momento di spegnere le candeline. Molti bambini proprio in quel momento iniziano a piangere a dirotto! A volte invece la tristezza si presenta anche durante il party, quando partono i giochi di gruppo o la baby dance oppure quando per sbaglio scoppia un palloncino.

Il motivo per cui i bambini piangono durante i festeggiamenti in loro onore è molto semplice: non sanno gestire le emozioni. Non sono abituati a stare al centro dell'attenzione di tanta gente, soprattutto vedono visi e volti sconosciuti che lo abbracciano e lo baciano, per non parlare poi degli animatori rumorosi o che si travestono da Topolino o da altri pupazzi che terrorizzano il piccolo. Le foto obbligatorie con tutti i parenti o vicino al pony o al pagliaccio di turno contribuiscono a creare un forte stress emotivo che il bimbo non sa affrontare, perché non ha gli strumenti e la conoscenza adatti per capire cosa sta succedendo intorno a lui.

Il pianto liberatorio della festa di compleanno

Il bambino che si sente in imbarazzo, oppresso e confuso durante la sua festa di compleanno ha solo un modo per reagire: piangere.

Il pianto è liberatorio, lo fa stare meglio, lo libera da tutte quelle sensazioni negative e anche se non verrà bene nelle fotografie, si sentirà più tranquillo e sereno. Mamma e papà non devono quindi rimanerci male davanti a una scena del genere, anche se hanno impiegato tutte le loro energie affinché la festa in suo onore fosse perfetta e organizzata nei minimi dettagli. Quello che è importante è cercare di accogliere il disagio del figlio e coccolarlo fino a quando non si sarà calmato.

Se proprio volete stare senza alcun pensiero, evitate almeno per i primi anni un evento chiassoso, optando per una semplice torta in intimità, soprattutto se si tratta del primo compleanno, che è un momento di gioia più per i genitori e i familiari che per il piccolo, che ricorderà ben poco.

11 comments

  1. Lucia Canfora 7 dicembre, 2017 at 14:10 Rispondi

    Ahah mio figlio non ha pianto per niente ne al momento della torta ne quando ha visto l animatore travestito da topolino anzi è andato tranquillamente tra le sue braccia e si è pure divertito a staccargli gli occhi 😂😂😂

Lascia un commento