Il piccolo Maximilian muore di pertosse a 37 giorni

A Ginevra è morto un bambino a causa della pertosse. Si chiamava Maximilian e aveva appena 37 giorni.

Come tutti sappiamo la pertosse è una malattia molto contagiosa, che gli adulti possono prendere senza quasi accorgersene ma che può essere mortale per i piccoli che non hanno fatto in tempo a vaccinarsi. Infatti la pertosse limita le capacità respiratorie del neonato, non lo fa dormire e non lo fa mangiare. Ma può provocare anche encefaliti e gravi infezioni.

Per questo motivo si consiglia anche alle donne in gravidanza di immunizzarsi contro una malattia così subdola.

La mamma di Maximilian ignorava la gravità della malattia e non ha fatto il vaccino. Come probabilmente non lo hanno fatto altre persone intorno a lui.

E questo riporta in auge il discorso di base dei vaccini: funzionano se la maggior parte della persone li fanno. Se i bambini iniziano a non vaccinarsi più, perché i genitori hanno paura, allora i malati che non possono vaccinarsi e i neonati saranno sempre più a rischio di contrarre queste malattie.

92 comments

  1. Rita Cannizzaro 30 maggio, 2016 at 15:32 Rispondi

    “Questo riporta in auge il discorso di base dei vaccini: funzionano se la maggior parte della persone li fanno. Se i bambini iniziano a non vaccinarsi più, perché i genitori hanno paura, allora i malati che non possono vaccinarsi e i neonati saranno sempre più a rischio di contrarre queste malattie.” Leggete l’articolo e meditate!

    • La Divi 30 maggio, 2016 at 15:46 Rispondi

      Ma fatemi capire ma prima che le malattie infettive ” dovevi farle tutte ” e le madri si dannavano perché non le facevi .. Cosa è cambiato cavolo negli anni 80 erano madri pazze le nostre ?! O non c’erano case farmaceutiche ??!

    • Laura Caponetto 30 maggio, 2016 at 17:22 Rispondi

      semplicemente ora c’è più informazione e ci sono vaccinazioni, tipo per la pertosse, che allora non esistevano…siamo andati avanti per fortuna Da questo punto di vista, ma c’è chi, ahimè, è rimasto indietro anni luce.

    • Nadia Jones Zantedeschi 30 maggio, 2016 at 21:08 Rispondi

      Io ho capito benissimo cosa ha scritto. …non mi sembra una lingua da interpretare. ..Io ho passato pertosse morbillo e varicella senza vaccini. ..tra un po uscirà pure il vaccino per il raffreddore e racconteranno “medici qualificati “che in alcuni casi potrebbe avere conseguenze gravi e tutti lo faranno! !…ma voi che parlate tanto siete vaccinati per la pertosse? avete fatto il vaccino da adulti ?perché altrimenti torniamo indietro anni luce !!!potete infettare chiunque! !

    • Martina Biondi Riikonen 31 maggio, 2016 at 08:43 Rispondi

      Nadia Jones Zantedeschi tra ignoranti ci si capisce 😅 comunque sì, io che parlo ho il richiamo prenotato anche per tetano e difterite 👌comunque continua ad ascoltare i tuoi ”medici qualificati” poi se tuo figlio si ammala però portalo sempre da loro, non dai medici seri.

    • La Divi 31 maggio, 2016 at 15:17 Rispondi

      Martina, perdonami tanto, ma ero di fretta e ora cercherò di scriverlo in un italiano più aulico possibile, rispettando tutte le punteggiature, così da poter esser comprensibile a tutti 😅 ( aspetto un voto mi raccomandò )
      Un tempo, quando ero bambina i pediatri, i genitori stessi, gli insegnanti auspicavano per i propri bambini tutte le malattie infettive ( parlo di morbillo pertosse rosolia etc etc ) e le madri eran quasi più preoccupate del fatto che il proprio figlio non avesse preso gli orecchioni che proteggerlo con un vaccino .. Negli anni 80 ( e parlo di Milano ) ancora ricordo riecheggiar queste frasi : ” Hai fatto il morbillo ? a tuo figlio quali mancano ?”

      Mi domando forse erano pazze queste madri ?

      Forse erano pazze a dir “meglio che le fai così sfoghi ! ” Forse erano pazze a considerar l’influenza quasi un buon segno e a dar un antibiotico solo se strettamente indispensabile? Forse era pazza mia madre a portarmi in piscina con 37.5 di e a dir ” su si che ti passa ” .. Forse si !

      Ritendo che alcuni vaccini non sono indispensabili e che a voler troppo proteggere si fanno solo danni .. È assurdo ( ma sono certa che non sarà il tuo caso ) aver bimbi super vaccinati però rimpilzarti merendine confezionate davanti ad un pc o a mangiar mac DONALD sul divano guardando ore di cartone animati )

      Aver idee diverse non vuol dire esser ignoranti .

      IGNORANTE È CHI IGNORA LA MATERIA .
      Io la conosco e non condivido tutto qui tesoro

  2. Dora Bracchi 30 maggio, 2016 at 15:32 Rispondi

    Quante cavolate scrivono x terrorizzare la gente! Questo xké le persone iniziano a informarsi e a nn vaccinare e ciò causa un calo d guadagni alle case farmaceutiche…meditate gente

  3. Dora Bracchi 30 maggio, 2016 at 15:42 Rispondi

    Io nn ho espresso giudizi su nessuno…pertanto quelli che mi riguardano se li tenga x lei! Siamo in un paese libero in cui si può esprimere il proprio pensiero! Nn sono complottara mi informo e uso il cervello!

  4. Morena Sardella 30 maggio, 2016 at 16:00 Rispondi

    Io mio figlio l’ho vaccinato e continuerò a farlo gli altri facessero un po’ come gli pare tanto non si può parlare,nn vaccinare il proprio figlio per nn fare arricchire le case farmaceutiche è una motivazione assurda,poi nn rompessero quando succedono certe cose.Se proprio dovete meditare fatelo sulla salute dei vostri figli e nn sulle stronzate.

    • Gabriella Ruta 30 maggio, 2016 at 21:36 Rispondi

      Hai ragione Morena ! Ma che mi frega delle case farmaceutiche ! Viaggiamo sempre di più all’estero e arrivano orde di migranti da qualunque paese del mondo ( che non sanno cosa sia un vaccino!) .. Circolano e circoleranno virus sempre e spesso sconosciuti! Non rischio sulla pelle dei miei figli! Vaccini sempre!!!😉

  5. dann 30 maggio, 2016 at 16:22 Rispondi

    certamente perche se vai a vaccinare tuo figlio di 37 gg loro te lo vaccinano no? non puoi vaccinare i bambini cosi piccoli! questo non lo scrivete?

    vi dovete vergognare per la disinformazione che fate vi dovrebbero denuciare!

  6. Dora Bracchi 30 maggio, 2016 at 16:23 Rispondi

    Il problema nn è k le case farmaceutiche si arricchiscono ma k i vaccini a volte causano reazioni avverse… E questo è riconosciuto dallo stato in quanto risarcisce i genitori del piccolo!!! Inoltro l invito a studiare, o comunque a farlo meglio, alla signora k nn sa k anche se vaccinati i bambini la malattia la faranno Comunque! Ad ogni modo… Ora lo sa!

    • Nadia Jones Zantedeschi 30 maggio, 2016 at 21:15 Rispondi

      Quindi non hai garanzia di copertura perché variabile da soggetto a soggetto. ..provato su test in persone vaccinate che non avevano anticorpi specifici e quindi non risultavano immuni con il vaccino. precisiamo che la pertosse è rischiosa per la vita se contratta nei primi 8 mesi di vita del neonato. ..il vaccino trivalente però viene fatto in uno più due richiami che si concludono oltre l anno. l effettiva copertura da pertosse avviene dopo il terzo richiamo.quindi facendo due conti …..nel periodo più pericoloso non si é coperti.

    • Luciana Belmonte 31 maggio, 2016 at 08:24 Rispondi

      I bambini vaccinati possono ammalarsi lo stesso….ma sarà in una forma leggera… Con una tachi e un po di antibiotico guariranno nn rischieranno certo di morire …..Vaccinare vuol dire proteggere i nostri cuccioli…..lo dico per esperienza vissuta con la mia primogenita

    • Martina Biondi Riikonen 31 maggio, 2016 at 08:42 Rispondi

      Nadia Jones Zantedeschi e lo decidi tu che è rischiosa solo nei primi 8 mesi? Perché mia madre la prese a 20 anni e finì in ospedale attaccata all’ossigeno quindi rivedi le tue fonti di informazioni, inoltre il vaccino è esavalente e non trivalente. Avevo capito cosa intendesse la signora qui sopra ma non ha alcun senso ciò che dice perché quelle che da sono informazioni che dette come le dice lei sono sbagliate.

  7. Elisa Franchi 30 maggio, 2016 at 16:25 Rispondi

    Invece di criticare vaccini o nn vaccini intanto la notizia è vecchia..e cmq ogni mamma si deve sentir libera di crescere il proprio figlio cm meglio lei sa..cn o senza le dosi dei vaccini! Sempre tutti a fare i saputelli..ti spaventa la malattia? Vaccina! Ma nn è mica detto ke ti copra o ke tuo figlio rimanga sano! Ti spaventa il vaccino?? Fai vivere a tuo figlio le malattie ( sempre ke le prenda)!

  8. Katiuscia Scarfò 30 maggio, 2016 at 16:28 Rispondi

    Io sono vaccinata ma ahimè esistono più ceppi. Una settimana prima del parto inizio a manifestare forte tosse, vado in guardia medica che mi dà cortisone.
    I sintomi non diminuiscono anzi aumentano.
    Una settimana dopo nasce il mio bellissimo e sanissimo bimbo, io continuo ad aver forte tosse e mi consigliano di farmi portare uno sciroppo da casa (reparto ostetricia).
    Una settimana dopo le dimissioni, seguono due visite al pronto e tre dal dottore e nessuno da spiegazione a questa tosse che nel frattempo mi ha indolenzito talmente il torace che pensano ad una frattura durante il parto, smentita da eco e lastra.
    Inizia a star male il mio piccolissimo bambino, in una settimana lo porto dal pediatra tre volte che mi da farmaci x la tosse.
    Una settimana di cura e lo riporto dal pediatra, il piccolo ormai stremato e dimagrito perché con la tosse vomita tutto il latte.
    La pediatra mi manda al pronto pediatrico che lo trasferiscono immediatamente in un altro ospedale in terapia neonatale intensiva.
    Ha festeggiato il suo primo mese dentro all’incubatrice..
    Il mio bambino ci stava lasciando per colpa di tutti i dottori che non hanno saputo diagnosticare questo virus. Io sono stata finalmente curata dopo quasi 2 mesi dai primi sintomi, ero letteralmente devastata!!? Complimenti sanità. Successo nel 2013 in prov. Di Torino.

      • Valeria 30 maggio, 2016 at 19:26

        L’immunitá vaccinale non si trasmette al feto. Non solo della pertosse, di nessun vaccino. Non per nulla i bambini devono fare tutti i vaccini, non solo quelli che non abbia fatto la madre. Nel caso l’immunitá che puó trasmettere la madre (protettiva solo per i mesi dell’allattamento) é quella delle malattie prese per via naturale, mai quella da vaccino. Fare un vaccino in gravidanza é pericolosissimo e fino a poco tempo fa tutti i vaccini erano sconsigliati in gravidanza, ora per portare piú soldi alle case farmaceutiche si accetta qualunque cosa.

  9. Valeria 30 maggio, 2016 at 19:23 Rispondi

    Quello che non dicono é che un bambino vaccinato di pertosse é un portatore sano che per 9 settimane puó contagiare la malattia. Avete mai visto un cartello che proibisca ai bambini vaccinati da poco di accedere a una maternitá, a un ospedale pediatrico o al nido? I bambini prematuri al secondo mese vengono vaccinati, a rischio di contagiare tutta la TIN. Tanto poi é molto facile dare la colpa ai bambini non vaccinati. Fare qualunque vaccino in gravidanza é pericolosissimo, non solo per il virus, ma soprattutto per i metalli pesanti contenuti nel vaccino e una madre in gravidanza non viene vaccinata solo di pertosse, ma gli viene inoculata l’esavalente che di vaccini ne contiene sei.

  10. Anita 30 maggio, 2016 at 19:26 Rispondi

    Molto dispiaciuta ovviamente, ma a 37 giorni di vita normalmente nessun bambino è già vaccinato, quindi si sarebbe ammalato comunque. Credo che speculare su questa triste notizia per fare polemica sui vaccini sia sterile e irrispettoso nei confronti della famiglia coinvolta.

  11. Laura Risorti 30 maggio, 2016 at 22:42 Rispondi

    Io ho portato il mio piccolo in pronto soccorso tre volte,di cui due mi hanno anche trattata male e una non mi hanno nemmeno presa in considerazione. Il giorno dopo il mio piccino vomitava quel poco che riuscivo a fargli mangiare era assente ho avuto la prontezza FI chiamare urgentemente la pediatra che dopo il controllo mi fa richiesta di ricovero immediato. Lo riporto quindi in ospedale dove finalmente trovo una dottoressa con le palle,si accorge della gravità e iniziamo subito la cura. Era bronchiolite ma che poteva veramente portarsi via il mio piccino. La sanità fa schifo!

  12. frank 31 maggio, 2016 at 00:22 Rispondi

    1) Evidentemente pochi conoscono la pertosse. questa malattia non arriva dal nulla e di sicuro non arriva da bambini non vaccinati. Coloro che vengono vaccinati invece sono portatori del virus perchè viene iniettato tramite il vaccino. Pensate bene da dove possa venire la pertosse. 2) non é detto che una volta vaccinato sviluppi l’immunità dalla malattia quindi chiedo a tutti voi che vaccinate…. siete sicuri che i vostri figli siano coperti e immuni??

  13. Dora Bracchi 31 maggio, 2016 at 09:15 Rispondi

    Martina Biondi lascio a te la convinzione d essere migliore. X me tengo la certezza k nella vita si può sempre migliorare attraverso il confronto ma soprattutto con rispetto e senza arroganza!

  14. Giusy Fria 31 maggio, 2016 at 11:38 Rispondi

    Gioia mi ricordo sara ,quando è stata ricoverata a pochi mesi di vita ,x un sospetto di pertosse ,avevo un ansia nell’aapettare il risultato del tampone ….fortunatamente aveva una tosse fortissima ,ma non era quell ,mi ricordo le prole del dottore che mi disse :signore io le dico sin da subito che non è una pertosse ,l’esame si fa’uguale meglio toglierci ogni dubbio ,ma per me non è quella ,ieri abbiamo trasportato un bimbo al meyer per una per tosse ed è morto ,in autoambulanza nel trasporto ….e la tosse era molto differente io sono rimasta così 😳 quel giorno ,non ho potuto togliermi dalla mente quelle parole …pregavo che arrivasse l’esito è che escludeva quello !..

  15. fulvia 31 maggio, 2016 at 12:29 Rispondi

    Queste notizie bisogna vedere se sono vere o inventate….hanno lo scopo cmq di creare allarmismo per far sì che tutti vaccinino i propri figli!!!! e perchè no, notizie come questa, anche di invitare le mamme in gravidanza a vaccinarsi, mettendo a rischio la prorpia salute e quella del bambino ( ma riempiendo di soldi le tasche delle multinazionali farmaceutiche…)….ognuno è libero di scegliere per sè e per i figli la salute che ritiene opportuna!!!

Lascia un commento