Primavera e uscite: organizziamo le prime gite culturali

Le miti giornate primaverili ci invitano a uscire di casa: per un picnic o una giornata al parco potrebbe essere ancora un po' freddo e il tepore di un luogo al coperto è ancora ben accetto.

Unendo l'utile al dilettevole, possiamo concederci una gita culturale, visitando un museo o una biblioteca, coniugando così una passeggiata all'aperto con la comodità di rimanere in un ambiente al chiuso.

Nelle nostre città ci sono sempre numerosi musei che, a discapito dell'immaginario collettivo, si rivelano degli interessanti posti dove trascorrere qualche ora con i nostri bambini. Infatti, le grandi ricostruzioni degli animali della savana del museo naturalistico o le statue di indiani e pellirosse ospitate nei musei storici sono alcuni spunti che piaceranno anche ai più piccoli e che li lasceranno ammaliati e a bocca aperta. Lasciar lavorare la fantasia sarà poi naturale, costruendo storie avvincenti e affascinanti, dove i personaggi ora davanti ai nostri occhi saranno eroi di avventure fantastiche.

Degli interessanti spunti per i nostri racconti li potremo trovare nei libri della biblioteca: sono sempre di più, le biblioteche che ospitano spazi su misura per i più piccoli con tavolini e seggioline, libri e manualetti da sfogliare insieme a mamma e papà non solo per conoscere nuove storie, ma anche per avvicinarci gradualmente all'affascinante mondo della lettura e della cultura.

Un'esperienza che piacerà a grandi e piccini, incantanti da una giornata diversa e unica, che possiamo rendere ancora più speciale con piccoli accorgimenti: possiamo raggiungere la meta con i mezzi pubblici (i piccoli sicuramente apprezzeranno) e premiare i bravissimi visitatori di musei e biblioteche con una dolce merenda in un locale panoramico.

Lascia un commento