Prodotti equo solidali: perché dovremmo comprarne sempre di più?

Prima o poi tutti abbiamo sentito parlare di prodotti equo-solidali: cacao, caffè, snack e miele sono solo alcuni degli alimenti che possiamo acquistare in maniera eticamente sostenibile.

Cioè rispettando i lavoratori che – direttamente nei loro paesi in via di sviluppo – producono gli alimenti che giungono negli scaffali dei nostri negozi, sostenuti e garantiti da una rete di diritti che tutela la loro dignità.

Acquistando uno di questi prodotti, contribuiamo, quindi, allo sviluppo in piena regola dei paesi svantaggiati che cercano di uscire della povertà, investendo non solo in prodotti alimentari, ma anche in vestiti o borse.

Il coraggio di questi paesi sta nel fondare la loro economia non sullo sfruttamento della manodopera, ma su un mercato del lavoro giusto e corretto. Le coltivazioni, inoltre, sono spesso sostenibili e votate al biologico.

Con l'acquisto di questi prodotti, quindi, si sostiene sia l’impiego dei lavoratori che lo sviluppo dell’economia, ma anche l’ambiente.

Un buon acquisto che, per fortuna, è sempre più facile fare: oltre che presenti nelle botteghe di molte cooperative sociali, sono sempre più numerosi i supermercati che dedicano a questa categoria di prodotti spazio e rilevanza.

I prodotti equo solidali sono oramai una valida alternativa ai tradizionali prodotti industriali e rispecchiano a pieno la filosofia di chi abbia a cuore il destino del mondo e dei suoi abitanti: spesso, diviene un acquisto da condividere con i nostri conoscenti tramite un regalo, così come con i nostri partner professionali tramite regalie natalizie.

In questi giorni (fino al 27 ottobre), si tiene la decima edizione de La spesa giusta, l’iniziativa di Fairtrade, un’organizzazione globale impegnata nel sostegno dell’economia equo solidale, per promuovere la diffusione di questa realtà commerciale, con prezzi d’acquisto agevolati: l’occasione ideale per conoscere la qualità dei prodotti e di farne una buona ed etica incetta.

23251L

Lascia un commento