A Salerno mamma e figlia salvate da un parto pericoloso grazie ai medici

All'Ospedale Ruggi di Salerno si grida al miracolo. Un’operazione che passerà alla storia della medicina ha salvato madre e figlia da un parto impossibile.

Mamma e figlia salve grazie alla prontezza dei medici

Una donna di 43 anni è stata ricoverata in gravidanza a rischio alla 16esima settimana di gestazione a causa di dolori addominali e blocco intestinale e urinario. La mamma italo-venezuelana aveva già affrontato un parto cesareo e subito dopo un intervento delicato per l’asportazione di miomi di cui era portatrice.

L’intervento, seppur riuscito senza problemi, le ha lasciato delle aderenze durante la seconda gravidanza che hanno ostruito l’utero e bloccato sia le funzioni urinarie sia quelle intestinali.

Pericolo di vita scongiurato per mamma e figlia

Il personale medico condotto da Raffaele Petta, Mario Polichetti e Joseph Allegri ha eseguito prontamente “una laparoscopia con sbrigliamento delle aderenze e riposizionamento dell’utero incarcerato.”

Raffaele Petta ha dichiarato che presenteranno il caso sanitario al prossimo Convegno Mondiale di Ostetricia e Ginecologia come unico caso al mondo.

Lascia un commento