Save the mom, l'app che soccorre le mamme super impegnate

Essere mamma, lavorare e gestire la casa è un'impresa titanica.

Impegni, appuntamenti, mille cose da ricordarsi e, dopo qualche tempo, si finisce per andare in tilt e, qualche volta, rischiamo di mettere il bavaglino al gatto e le chiavi dell'auto in forno.

Oggi però, complici i tempi moderni ad alta tecnologia, per le mamme super impegnate arriva in aiuto un'App per smartphone in grado di semplificare la gestione della famiglia e della casa.

Sviluppata da una mamma imprenditrice, Sara Baroni, Save the mom in soli due anni ha conquistato un buon numero di mamme, al punto da essere annoverata tra le 40 migliori start up italiane.

La grafica è molto accattivante, l'usabilità buona, l'interfaccia intuitiva, per cui, anche le meno esperte potranno utilizzarla con facilità.

Save the mom riunisce in un database tutte le notizie inerenti la famiglia e ci consente di scambiare comunicazioni, fotografie, messaggi audio.

Non solo, dimentichiamoci i classici foglietti con la lista della spesa che, curati con zelo prima di uscire di casa fin nel più piccolo dettaglio, scompaiono ingoiati dalla borsetta proprio mentre guardiamo disorientate il carrello senza ricordarci cosa dovevamo comprare. Il nostro smartphone ci mostrerà, infatti, una lista della spesa hi-tech in formato elettronico.

Un aiuto quello di Save the mom di non poco conto. Quanti post-it attaccati sul frigo e poi mestamente ignorati non appena il bimbo richiamava la nostra attenzione a suon di pianti? Anche questo sarà solo un ricordo.

Potremo registrare appuntamenti, pro memoria e tutto quanto ci occorra senza affidarci alla nostra memoria così pesantemente messa alla prova dal lavoro quotidiano fuori e dentro casa.

Sicuramente l'applicazione Save the mom, tra l'altro con download gratuito, non sarà la soluzione a tutti i nostri problemi casalinghi, ma quanto meno, sarà un valido contributo che ci consentirà di ritagliarci quella mezz'ora da dedicare alla nostra persona e perché no, magari anche di leggere un buon libro o regalarci un bagno caldo.

Lascia un commento