Seduto sul marciapiede in attesa di un abbraccio della figlia

"Io ci sono sempre" è la frase che ogni figlio vorrebbe sentir dire dal proprio padre.

Stefano, 37 anni e papà separato, questa frase l’ha scritta su un marciapiede di fronte alla casa dove l'ex moglie non gli permette di vedere la figlia di sette anni. La donna si nega al telefono e non lo fa neanche parlare con la bimba.

Seduto sul marciapiede 

Lui mercoledì ha deciso di sedersi su questo marciapiede e di lanciare questo messaggio alla bambina. La polizia prima ha cercato di farlo andare via, poi ha capito e l’ha lasciato stare.

Stefano si dice in pace, non prova rancore per l’ex moglie, vuole solo poter riabbracciare la figlia e farle capire che la ama e le sta vicino.

La gente ha reagito con grande partecipazione e vicinanza a questa dimostrazione di affetto incondizionato. C’è chi gli porta un caffè, chi da mangiare, chi si ferma a fargli compagnia.

L’ex moglie non dà ancora nessun cenno: ma speriamo che la bambina possa presto riabbracciare il suo papà.

33 comments

    • Federica Piludu 6 maggio, 2016 at 11:22 Rispondi

      …premetto non è giusto che una madre vieti a un padre di vedere la propria figlia…è anche vero che molti padri se ne fottono dei bisogni dei figli durante tutti i gg dell’anno e si ricordano dei figli solo quando fa comodo a loro…a loro piacimento hanno figli, ma nn tutti i gg dell’anno…e io mi metto nei panni della Signora che fa questo e penso che un motivo ci dev’essere e che sicuramente non è facile neppure per lei fare ciò che fa..,

    • Silvia Lento 6 maggio, 2016 at 11:44 Rispondi

      Molte volte il motivo è solo ripicca verso un uomo che magari ti ha lasciato per un altra. E comunque penso che anche quando un papà pensa al figlio solo quando gli fa comodo non dev’essergli negato. E non per lui, ma per il bambino

    • Federica Piludu 6 maggio, 2016 at 12:02 Rispondi

      …sono sempre decisioni molto difficili, cmq sono del parere che per ogni situazione, prima di sentenziare bisogna trovarcisi, oppure nn si sentenzia…e le donne nn sempre fanno queste cose per ripicca, ripeto bisogna trovarsi in queste situazioni e bisogna anche pensare che si è essere umani e ci si può sbagliare, nessuno è perfetto e neppure voi…

    • Federica Piludu 6 maggio, 2016 at 12:14 Rispondi

      …io non ho detto che tutti i padri se ne fottono…e non ho sentenziato dicendo che questa donna dovrebbe vergognarsi etc etc…ho detto che ci sono casi e casi, ho pure detto all’inizio è vero non è giusto che un figlio non veda il proprio padre o madre…ho detto che purtroppo ogni caso è a se, magari il signore dell’articolo ha avuto tutte le possibilità di vedere la figlia e ora x ripicca lui fa uno scandalo così. ..ma che ne sapete voi????

    • Silvia Lento 6 maggio, 2016 at 12:26 Rispondi

      Io parlo dell’articolo, non vado più in la di questo. L’unica cosa che mi viene da pensare è, se l’ha visto l’ex moglie e tutta la gente intorno, l’ha visto anche la figlia. E io madre sinceramente, a meno che non sia un violento o abbia fatto qualcosa di male alla figlia, se mia figlia vede suo padre seduto per terra sotto casa che aspetta non so se riuscirei a continuare a non farglielo vedere ne a negarglielo al telefono. E ripeto non per il padre, ma per mia figlia

    • Federica Piludu 6 maggio, 2016 at 12:35 Rispondi

      …ecco, questi articoli lasciano il tempo che trovano…brava lo hai detto stesso tu….magari ha fatto qualcosa alla figlia ma da quest’articolo non emerge. ..spesso chi fa queste azioni eclatanti x far sapere a tutti che è lui/lei a subire e per avere tutti dalla propria parte è perché magari non ha proprio la coscienza a posto…

    • Emanuela Mizzoni 6 maggio, 2016 at 22:07 Rispondi

      Questi articoli lasciano il tempo che trovano vero, ma purtroppo la vita reale è quella dell’articolo parlo in prima persona,con un figlio al quale non viene permesso di vedere la figlia nel modo in cui un GIUDICE ha deciso di fargliela vedere cioè un affido condiviso compresi ferie e pernotti, c’è una mamma che ha deciso che la figlia e’ di sua esclusiva proprietà contravvenendo anche la legge,e vi assicuro che nessuno può fare nulla legalmente,a meno che un padre decida di fare una battaglia legale ulteriore, e così passano altri 3 -4-5 anni fatti di scartoffie e null’altro.

  1. Jessica Fella 6 maggio, 2016 at 11:24 Rispondi

    Troppe femmine che per dispetto negano ai figli l amore dei padri… non si rendano conto che fanno del male soprattutto a loro?…
    Può finire l amore,può mancare il rispetto per il compagno ma per i figli???
    Bisognerebbe crescere un po’ e diventare donne

  2. Simona Sociu 6 maggio, 2016 at 11:43 Rispondi

    E assurdo che un papà nn possa vedere i figli. A me no che non si tratti di 1 violento nn capisco queste donne che usano i figli come arma per colpire gli ex. Lo trovo ingiusto e traumatizzante!

  3. Otilia Daria 6 maggio, 2016 at 16:12 Rispondi

    Ci sono le vie giuridiche secondo me nn c’era bisogno di questo circo semmai il padre nn e del tutto rifinito x esporsi in questo modo di solito chi nn ha laffido condiviso e x una giusta ragione

  4. Otilia Daria 6 maggio, 2016 at 16:12 Rispondi

    Ci sono le vie giuridiche secondo me nn c’era bisogno di questo circo semmai il padre nn e del tutto rifinito x esporsi in questo modo di solito chi nn ha laffido condiviso e x una giusta ragione

    • Emanuela Mizzoni 6 maggio, 2016 at 22:17 Rispondi

      O certo ci sono le vie giuridiche che lasciano il tempo che trovano,e la disperazione di un padre che non può vedere la figlia va oltre,hai ragione quando dici che ci sono padri che se ne fregano o violenti,ma purtroppo ci sono anche madri che credono di avere la proprietà esclusiva sui figli,anche quando un giudice stabilisce che il padre deve avere gli stessi diritti della madre,mi dispiace ma oggi posso dire che la legge non tutela,sia per i tempi burocratici sia perché poi anche con sentenze a favore la mamma se decide che la figlia non deve vedere il padre in un modo o in un altro ci riesce te lo posso assicurare per esperienza personale

    • Otilia Daria 6 maggio, 2016 at 22:46 Rispondi

      Infatti ci sono delle eccezioni ma bisogna sempre e comunque fare le cose con giudizio e responsabilità come i genitori da bravi adulti e da bravi genitori .Comunque ti posso assicurare che tramite un avvocato una due settimane e quello che ci vuole x avere almeno diritto a dei incontri provvisori!

  5. Laura Molly Stella Santaquilani 6 maggio, 2016 at 20:02 Rispondi

    Può finire l’amore ma un legame con i figli non si spezza è non si nega mai qualsiasi cosa sia successa solo per far dispetto. Fai del male solo ai figli e poi quando crescono te lo rinfacciano a vita della mancanza che anno avuto x causa tua. Voi questo? essere odiata e questo succederà stanne certa… rimedia fin che sei in tempo

  6. Giuseppe Scialpi 6 maggio, 2016 at 21:34 Rispondi

    Sig.ra Otilia,chiaramente lei non conosce la situazione! Tengo a precisare “ha l’affido condiviso due volte al mese” comunque non è un circo…. Ma l’amore per una figlia! Mi scuso per la mia intrusione

    • Otilia Daria 6 maggio, 2016 at 22:55 Rispondi

      Sig. Giuseppe Scialpi se é vero che nn conosco la situazione e altrettanto vero che nessuno di quelli che hanno commentato dando il torto alla madre la conosce quindi in mancanza di dettagli extra dovremmo astenerci tutti dal esprimere un opinione

    • Giuseppe Scialpi 6 maggio, 2016 at 23:08 Rispondi

      Io non torto a nessuno! Tutto questo va a discapito della bambina! Mi creda….sono un padre che è andato per solidarietà per il propio figlio in modo civile come lui sta manifestando in modo civile l’affetto per sua figlia. La ringrazio per avermi risposto! Cordiali saluti

  7. Désirée Rivetti 6 maggio, 2016 at 22:45 Rispondi

    Sono figlia di separati (anche in malo modo) ed ho sempre sentito mia madre parlarci male di mio padre e viceversa,lo fanno tutt’ora dopo 15 anni……io avevo 9 anni e credevo a tutto e a niente,ho smesso di ascoltare entrambi mi sono chiusa fino a quando non sono stata in grado di ascoltare le due versioni e di ragionare con la mia testa,ho ricostruito il rapporto con i miei genitori a 15 anni,vivevo con mia madre e vedevo mio padre ma prima di allora li civevo in modo completamente distaccato……..ho ascoltato entrambi,stilato le mie regole e ricostruito i rapporti
    Nonostante tutto non riuscirei a non parlare con loro ”
    NON TRASPORTATE I BAMBINI NELLE VOSTRE BATTAGLIE,NON INFLUITE NELLE LORO VITE E NEL LORO FUTURO anche se sembra che i bambini non capiscano certe cose credetemi,le capiscono eccome e se le portano dentro per tutta la vita

  8. Cristina Atzeni 7 maggio, 2016 at 06:44 Rispondi

    Come sempre, diamo tutti dei giudizi senza conoscere i fatti, è vero accade di tutto, madri che negano i figli ai padri,in alcuni casi è una scelta fatta con Giudizio e in altri per ripicca, ci sono padri che vengono privati del rapporto con i figli a volte per Ripicca, altre per tutelare e proteggere i bambini.
    Non Bisogna solo essere violenti per allontanare un genitore da un figlio. Ci possono essere mille motivi. comunque sono tutte scelte difficili e che lasciano il.segno nei nostri figli. Ma chi può dire cosa è giusto e cosa è sbagliato?
    Certo…… se la giustizia italiana non avesse tempi eccessivamente lunghi e se fosse meno drastica per quanto riguarda la Verifica di alcuni casi.
    Ci sarebbero più bambini e famiglie felici e sereni.

  9. Lau Bi 9 maggio, 2016 at 11:13 Rispondi

    Avevo letto questo post segnalato da un’amica. Sabato, nel tardo pomeriggio, mi imbatto in Stefano. Non avevo colto (cosa scritta su LA STAMPA) che si trovava in Crocetta. A pochi isolati da casa mia. Mi è venuto naturale fargli l’in bocca al lupo, stringergli la mano. Non so se Stefano legge questo post, spero tu sia riuscito a vedere tua figlia. E se, la tua ex compagna/moglie sta leggendo, spero si renda conto che non si rende conto della fortuna che ha nel poter contare su qualcuno che vuole occuparsi di sua figlia, senza scappare davanti alle responsabilità. Ci rifletta, mamma.

  10. Je 12 maggio, 2016 at 00:37 Rispondi

    Salve sig.ra Lau Bi,faró leggere questo messaggio a Stefano,grazie.
    Chiarisco che non è una situazione dove i genitori sono violenti e tantomeno hanno intrapreso una guerra o battaglia tra loro,si tratta del non avere più notizie sulla salute di una bambina da un mese e mezzo..ci saranno le sedi opportune per chiarire i fatti,quello di sedersi lì davanti è stato semplicemente un atto d’amore e un saluto per la sua bambina per farle sentire che lui le è sempre vicino.
    ..E una serenata non è mai dispiaciuta a nessuno se fatta dal proprio principe…

Lascia un commento